advertisement

Woody Allen: “ho fallito come regista”

gio 27 giugno 2013

Woody Allen: “sono un tipo mediocre e ho fallito come regista”

advertisement
Woody Allen: “ho fallito come regista”

(Foto: ThomasThomas – Flickr)

Woody Allen parla ai microfoni del Times e si sfoga sul suo fallimento come regista. Dei 40 e oltre film ne salva un numero ridottissimo: solo 6.

L‘attore e regista Woody Allen confessa di avere sprecato troppe opportunità. Aveva una totale libertà artistica  che pochi hanno in tutta la vita e, seconod lui, l’ha sprecata perché dei suoi 40 film, più della metà sarebbero potuti diventare veri e proprio cult mentre, pur essendo piacevoli, non sono all’altezza di quelli di altri registi come Fellini, Truffault, Kurosawa o Bergman, Fellini.

Si da tutte le colpe Woody Allen per questi suoi mancati successi ma lo fa con estrema calma e con profonda lucidità. In fondo, è lui stesso a dichiararlo, non può che incolpare se stesso. Tutte le scelte erano sempre sue: attori, sceneggiature, musiche , montaggi. Nessuno gli imposto decisioni che non avrebbe preso e, nonostante questo, si sente di aver fallito.

advertisement

Il giornalista del Times gli ricorda che, nonostante la sua posizione pessimista, in molti li hanno apprezzati ma il regista considera solo 6 film su 40 come meritevoli di plauso. E questo è davvero troppo poco per lui che aveva grandi aspettative e sognava di diventare un grande del cinema. In questi sei film rientrano, secondo lui:

  1. Zelig
  2. La Rosa Purpurea del Cairo
  3. Mariti e mogli
  4. Pallottole su Broadway
  5. Match Point
  6. Vicky Cristina Barcellona

Le critiche e i dissensi non mancano sia su questa posizione così negativa del regista che sulla scelta dei film “migliori” di sempre. Tu sei d’accordo? Toglieresti o aggiungeresti qualcosa se fossi tu a dover scegliere i migliori film di Woody Allen? 

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »