advertisement

Vocabolario del Presidente della Repubblica: tutte le curiosità dalla A alla Z

Redazione gio 29 gennaio 2015

In attesa dell’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, scopriamo tutto quello che c’è da sapere sulla carica più alta dello Stato Italiano

advertisement
Vocabolario del Presidente della Repubblica: tutte le curiosità dalla A alla Z

Giorgio Napolitano, presidente uscente, è l’undicesimo della Repubblica Italiana (Foto Flickr- Enrico Letta)

Dopo le dimissioni di Giorgio Napolitano si è creato un vuoto istituzionale che bisogna colmare. A breve inizieranno le consultazioni in Parlamento, ogni partito presenterà il suo candidato, dopodiché si procederà all’elezione del Presidente della Repubblica. Nella marcia che ci accompagnerà in questo importante passaggio politico scopriamo il dizionario del Presidente della Repubblica: aneddoti, fatti e curiosità dalla A alla Z.

A come Autorità. Il Presidente della Repubblica, che rappresenta l’unità nazionale, è la massima autorità dello Stato Italiano.

B come Bandiera. La bandiera tricolore è il simbolo nazionale e rappresenta il Presidente sia in Italia che all’estero.

C come Cinquant’anni. E’ questa l’età minima che bisogna avere per essere eletti Presidente della Repubblica. Anche un cittadino qualsiasi può ambire a questa carica, purché goda dei diritti civili e politici.

D come Dodicesimo. Dopo Giorgio Napolitano, il prossimo Presidente della Repubblica sarà il dodicesimo della storia d’Italia.

E come Enrico De Nicola. E’ stato il primo Presidente della Repubblica, in carica per cinque mesi dopo la soppressione della monarchia.

F come Forze Armate. Il Presidente della Repubblica è anche il comandante in capo delle Forze Armate, presiede il Consiglio supremo di difesa e dichiara lo stato di guerra.

G come Grazia. Il Presidente della Repubblica può concedere la grazia ad un condannato, oppure commutare la pena come l’ergastolo in carcere temporaneo o la reclusione in multa.

I come Immunità. Il Presidente della Repubblica gode di immunità, non è responsabile degli atti compiuti durante la propria carica salvo i casi di attentato alla Costituzione e alto tradimento.

advertisement

L come Leone Giovanni. Fu il sesto Presidente della Repubblica, e fu costretto a dimettersi dopo che fu coinvolto nello scandalo Lockheed, un’azienda statunitense che ammise di aver corrotto politici per vendere i propri aerei militari.

M come Mandato. Il mandato del Presidente dura sette anni, può essere interrotto solo per: morte, dimissioni, impedimento permanente, destituzione o decadenza.

N come Napolitano Giorgio. E’ il Presidente della Repubblica uscente, con i suoi 9 anni in carica è il più longevo di tutta la storia italiana.

O come Onoreficenze. Il Presidente della Repubblica può conferire diverse onoreficenze a chi si è particolarmente contraddistinto e ha dato lustro all’Italia nel mondo dell’economia, dello sport, dello spettacolo, della cultura ecc.

P come Parlamentare. Quella italiana è una Repubblica Parlamentare, dove i poteri del Presidente sono più attenuati rispetto ad una Repubblica Presidenziale, come quella statunitense.

Q come Quirinale. Il Quirinale è la sede ufficiale del Presidente della Repubblica. Tuttavia alcuni presidenti hanno preferito usarlo come ufficio e scegliere altre sedi come residenza.

R come Roma. Due residenze ufficiali del Presidente della Repubblica sono a Roma: il Quirinale e la Tenuta Presidenziale di Castelporziano. La terza, villa Rosebery, si trova a Napoli.

S come Sandro Pertini. Fu il settimo Presidente della Repubblica, probabilmente il più amato perché vicino al popolo. E’ rimasta famosa la sua esultanza durante la vittoria dell’Italia ai Mondiali nell’82.

T come Titolare. Il Parlamento è titolare del potere legislativo, il governo è titolare del potere esecutivo e la magistratura è titolare del potere giudiziario. Quindi il Presidente della Repubblica non è titolare di nessuno dei tre poteri principali.

U come Undicesimo. Il Presidente uscente Giorgio Napolitano è l’undicesimo della storia della Repubblica italiana.

V come Votazione. Alla votazione del Presidente della Repubblica partecipano 630 deputati, 315 senatori, 58 rappresentanti delle regioni e i 6 senatori a vita.

Z come Zagrebelsky. Gustavo Zagrebelsky, giurista italiano che ha scritto anche diversi libri universitari, è tra i papabili candidati al ruolo di Presidente della Repubblica.

advertisement