advertisement

Tutor spenti in tutta Italia: copiato il brevetto originale

Luca mer 30 maggio 2018

Inizia lo spegnimento dei tutor in tutta Italia: Autostrade ha copiato il brevetto, depositato nel 1999, di un’azienda di Firenze

advertisement
Tutor spenti in tutta Italia: copiato il brevetto originale

Si aggiunge un ulteriore tassello alla vicenda del brevetto dei tutor. La storia riguarda Autostrade per l’Italia e Craft: la seconda azienda ha rivendicato la paternità del brevetto e ha deciso di avviare una diatriba legale. Lo scorso 10 aprile, il Tribunale di Roma ha dato ragione all’azienda fiorentina e in questi giorni è arrivata la notizia che lentamente tutti i tutor, presenti su tutte le strade italiane, verranno spenti.

Il creatore di questo sistema risulta essere quindi Romolo Donnini quando, addirittura nel 1999, ha depositato il brevetto di un “sistema di sorveglianza e controllo del traffico su strade e autostrade”. Donnini, in quei tempi, era anche il titolare dell’azienda hi-tech che oggigiorno ne rivendica l’origine.

advertisement

L’attacco ad Autostrade sembra quindi essere stato utile, nonostante si parli di un componente aggiuntivo che non renderebbe uguale il sistema. Non sembra quindi essere finita della storia: Autostrade ha deciso di fare ricorso in Cassazione e ora si attendono sviluppi. Intanto si dice sia in corso una sperimentazione di un altro sistema per il controllo della velocità nelle strade, in modo da continuare ad avere la sicurezza nelle strade; nel frattempo, finché il nuovo sistema non sarà attivo si spera nella buona condotta degli utenti della strada.

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »