advertisement

Turisti rapinati e drogati ad Alicante: attenzione alle truffe durante le vacanze all’estero

Redazione mer 19 giugno 2019

Turisti rapinati e drogati ad Alicante: fai sempre attenzione al tuo cocktail ed occhio alle prostituite che ti adescano con l’obiettivo di derubarti.

advertisement
Turisti rapinati e drogati ad Alicante: attenzione alle truffe durante le vacanze all’estero

Benidorm, città della costiera valenciana di Alicante, in pochi anni è passata da paradiso delle vacanze ad una meta da incubo per molti visitatori stranieri. Grazie alla bellezza delle sue spiagge, al suo centro storico molto caratteristico e all’intensa movida notturna Benidorm è diventata una delle mete più gettonate degli ultimi anni, cosa che purtroppo ha attirato anche le attenzioni di ladri e malintenzionati. Sono sempre di più le denunce di turisti rapinati e drogati da criminali senza scrupoli pronti a tutto pur di intascarsi qualche decina d’euro.

advertisement

Turisti rapinati e drogati: occhio ai cocktail

Sono diverse le denunce dei turisti ed uno dei casi più gravi riguarda un inglese che è stato prima drogato e poi derubato. A quanto pare qualche malintenzionato gli ha messo della droga nel cocktail e poi gli ha sottratto il portafogli, il cellulare e addirittura le scarpe. Gli amici ne hanno denunciato la scomparsa, per poi trovarlo in stato confusionario su una spiaggia. La polizia locale ha invitato i turisti a tenere sempre sotto controllo il proprio drink per evitare di essere drogati.

Il sottobosco della delinquenza di Benidorm però è molto fitto e comprende anche borseggi, rapine o adescamenti di prostitute che hanno l’unico scopo di derubare i malcapitati. La microcriminalità dilaga non solo in questa città di Alicante, ma in tante altre località spagnole. Se  stai organizzando un viaggio in Spagna quindi occhio al tuo cocktail, evita stradine buie e poco affollate e non infilarti in situazioni pericolose dove potresti uscirne con le ossa rotte, sia in senso figurativo che reale…

Fonte foto: pixabay

LASCIA UN COMMENTO »