advertisement

Truffa alla nigeriana, donna si lascia morire dopo la delusione d’amore

Redazione gio 30 maggio 2019

Una donna rimasta vittima della truffa alla nigeriana consuma una gran quantità di dolci nonostante il suo diabete e si lascia morire.

advertisement
Truffa alla nigeriana, donna si lascia morire dopo la delusione d’amore

Nell’ultima puntata di “Chi l’ha visto” si è parlato della storia di Caterina, una donna sola e pensionata caduta nella triste trappola della “truffa alla nigeriana”. La dinamica ormai è sempre la stessa: un avvenente uomo solitamente francese e molto più giovane della vittima avvia una conoscenza fittizia con lei sui social, dopodiché inizia a circuirla giurandole amore e promettendola di sposare. Dietro c’è sempre una tragica storia familiare fasulla (tutti i parenti morti in un incidente d’auto) e dopo i primi contatti iniziano le prime richieste di soldi per uscire da una situazione economica difficile (una grande eredità da sbloccare o problemi burocratici). Le vittime sono spesso donne sole o con storie d’amore alle spalle molto tormentate ed essendo molto fragili cadono facilmente nella trappola. I truffatori richiedono bonifici presso conti correnti in Africa dove si è sviluppata e radicata la truffa.

advertisement

Truffa alla nigeriana: la triste storia di Caterina

Un amico ha raccontato a “Chi l’ha visto” la triste storia di Caterina che ha inviato al truffatore ben 11.000 euro. Dopo aver trovato la forza di denunciare però Caterina non è riuscita a superare il trauma emotivo e sentimentale, così ha iniziato a consumare una gran quantità di dolci nonostante il suo diabete. La glicemia era salita alle stelle e lo zucchero, vero veleno per i diabetici, purtroppo l’ha portata rapidamente alla morte. Ad aver ucciso Caterina però non è stato lo zucchero, ma le false promesse di un uomo che le giurava amore ed invece apparteneva ad un’organizzazione criminale finalizzata a derubare donne sole e disperate senza alcuno scrupolo.

Fonte foto: pixabay

LASCIA UN COMMENTO »