advertisement

Tre dipendenti rinchiudono due ladre in una gabbia, denunciati [VIDEO]

Luca ven 24 febbraio 2017

In provincia di Grosseto tre ragazzi rinchiudono due ladre in una gabbia di un supermercato, il video fa esplodere la polemica in rete

advertisement
Tre dipendenti rinchiudono due ladre in una gabbia, denunciati [VIDEO]

Il web è letteralmente esploso dopo la pubblicazione di un video, proveniente da Follonica, che non lascia spazio all’immaginazione. Per alcuni queste immagini possono sembrare positive e giuste ma per altri il contrario. La scena inizia in quello che sembra il retro di un supermercato di una catena diffusa in tutta Italia, il Lidl. Si vede un ragazzo lontano vicino ad un carrello con alcune scatole sopra vicino a quella che sembra una gabbia. I ragazzi che si avvicinano sono due e si iniziano a sentire alcune urla di disperazione e dolore. Nell’inquadratura spunta un ragazzo che dice: “Non si deve rubare nel reparto rotture della Lidl“, frase ormai famosa su internet.

advertisement

Subito dopo uno dei tre si arrampica e si vede l’interno della gabbia. Ci sono due donne nomadi che frugavano tra i rifiuti. Una delle due appena vede che la stanno riprendendo urla ancora più forte tenendosi la mano come se si fosse fatta male. I tre ragazzi hanno postato le immagini su Facebook non pensando a cosa potevano incorrere. I carabinieri li hanno denunciati per sequestro di persona e l’azienda ha preso le distanze in attesa di accertamenti; i ragazzi rischiano addirittura il licenziamento. Sul web alcuni sono d’accordo con la “punizione” impartita alle donne e altri condannano il gesto.