advertisement

Tifosi interisti cantano “Lavali col fuoco”: i fan del Celtic li umiliano così

Redazione dom 22 febbraio 2015

I tifosi scozzesi danno a quelli dell’Inter una lezione di tifo e di civiltà umiliandoli

advertisement

Tifosi interisti cantano "Lavali col fuoco": i fan del Celtic li umiliano cosìQuando si va allo stadio si dovrebbe pensare a tifare per la propria squadra, ad inneggiare per i propri colori, ad esultare per il gol del proprio beniamino. Esatto, si dovrebbe. Hanno idee diverse i tifosi dell’Inter, esportatori di razzismo e di stupidità anche in Europa. I fan nerazzurri, durante Celtic-Inter di Europa League, nella straordinaria cornice del “Celtic Park” hanno pensato bene di sciorinare l’ormai consueto spartito becero e trito di cori razzisti, diventato anche piuttosto noioso. “Vesuvio lavali col fuoco”– il coro ascoltato in quasi tutti gli stadi italiani viene ripetuto anche in Scozia.


I tifosi scozzesi, molto attenti alle dinamiche del tifo, si sono incuriositi a quel coro. Così qualche supporters che mastica un po’ di italiano e che segue la serie A ha spiegato che quello era un coro razzista. Immediata è arrivata la risposta fantastica dei tifosi del Celtic. A zittire quello sparuto gruppetto di ignoranti è partito il coro di buona parte dello stadio: “Come on Naples, come on Naples”. Un modo per umiliare l’inciviltà ed il razzismo “made in Italy”. Nascerà un nuovo gemellaggio tra tifosi del Napoli e del Celtic?

Dopo i tifosi olandesi che devastano Roma, l’ennesima brutta figura del nostro calcio. Ma è un vizio tutto italiano. L’anno scorso, prima di Swansea-Napoli, tifosi romanisti mandarono istruzioni ai tifosi britannici su come accogliere i napoletani con cori razzisti e offensivi. Una pessima figura anche in quel caso: i tifosi dello Swansea diedero una lezione di civiltà, accusando i romanisti di essere razzisti e che quel modo di fare non apparteneva alla loro cultura.

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »