advertisement

Terremoto in Nuova Zelanda: danni ad edifici ma nessun ferito

Giuseppe ven 16 agosto 2013

Terremoto in Nuova Zelanda: il sisma, di magnitudo 6.5, è stato registrato vicino a Seddon.

advertisement
Terremoto in Nuova Zelanda: danni ad edifici ma nessun ferito

La terra torna a tremare in Oceania. È stato infatti registrato un nuovo terremoto in Nuova Zelanda di magnitudo 6.5 nei pressi della città di Seddon, situata sull’Isola del Sud. L’epicentro del sisma, individuato dall’istituto geologico degli Stati Uniti, si troverebbe a 94 chilometri dalla capitale amministrativa, Wellington, ad una profondità di 10 chilometri.

Il terremoto non sembra aver causato feriti gravi, ma ha provocato il crollo di un tratto dell’autostrada vicino la città di Seddon e diversi danni ad alcuni edifici nei pressi dell’epicentro del sisma. Per sicurezza, sono stati evacuati anche diversi edifici a Wellington dove alcune persone erano rimaste bloccate negli ascensori.

Non è la prima volta che si hanno notizie di un terremoto in Nuova Zelanda: proprio tre settimane prima era stato avvertito un sisma di simile intensità nella stessa zona. Nonostante l’attuale assenza di notizie riguardanti feriti gravi o vittime, c’è stata grande paura nel paese oceanico, visto che è ancora vivo il ricordo del terremoto di Christchurch, avvenuto tre anni fa; il sisma provocò 185 morti, più di 2000 feriti e il crollo parziale di una cattedrale. Inoltre, negli ultimi mesi si vanno ad intensificare le segnalazioni di sismi ed affini, visto anche i terremoti in Giappone e in California di qualche mese fa, quindi l’allerta nel resto del pianeta è molto alta.

Foto: centrometeoitaliano.it

advertisement