advertisement

Tabaccaio uccide ladro ad Ivrea: indagato per eccesso di legittima difesa

Redazione ven 7 giugno 2019

Tabaccaio uccide ladro moldavo che insieme ad altri 2 complici tentava di forzare il suo negozio: l’uomo ora è indagato per eccesso di legittima difesa.

advertisement
Tabaccaio uccide ladro ad Ivrea: indagato per eccesso di legittima difesa

Tabaccaio uccide ladro di origine moldava che con altri 2 complici stava tentando di forzare il suo negozio ed ora è indagato per eccesso colposo di legittima difesa. I fatti si sono verificati intorno alle 3:00 del mattino di venerdì 7 giugno nel quartiere San Bernardo di Ivrea, in provincia di Torino. L’esercente che abita sopra la tabaccheria è stato svegliato dai rumori ed ha notato i tre malviventi che stavano provando a forzare la saracinesca. Ha quindi esploso 7 colpi di pistola ed ha ferito mortalmente uno dei banditi, mentre gli altri 2 sono riusciti a fuggire. Le dinamiche dell’accaduto non sono ancora chiare ma sulla vicenda stanno indagando le forze dell’ordine.

advertisement

Tabaccaio uccide ladro: cosa dice la legge sulla legittima difesa

Potrebbe essere il primo caso in cui viene applicata la nuova legge sulla legittima difesa fortemente voluta dal Ministro degli Interni Salvini. Secondo la nuova normativa la difesa è legittima quando una persona “compie un atto per respingere l’intrusione posta in essere con violenza o minaccia di uso di armi o di altri mezzi di coazione fisica, da parte di una o più persone”. A quanto pare il malvivente moldavo non era armato ma era solo in possesso di un palanchino. Ora i magistrati stanno valutando se è possibile applicare la nuova legge considerando lo stato di grave turbamento del tabaccaio, un requisito che lo scagionerebbe in base alla normativa.

Fonte foto: pixabay

LASCIA UN COMMENTO »