advertisement

Studentessa evira un uomo dopo le continue violenze

Luca lun 22 maggio 2017

Una studentessa di legge di Kerala, dopo continue violenze sessuali da parte di un uomo più anziano, lo ha evirato costringendolo in condizioni gravi

advertisement
Studentessa evira un uomo dopo le continue violenze

Le violenze sessuali devono essere condannate e punite dalla legge, ma una ragazza ha voluto giustiziarsi da sola. La ragazza, proveniente dal Kerala, uno stato dell’India meridionale, era vittima da diversi anni di violenze sessuali da parte di un uomo di 54 anni. L’ultima di queste volte però è stato decisiva. Infatti la ragazza 23enne, studentessa universitaria alla facoltà di legge, per evitare l’ennesima umiliazione, ha tagliato il p3ne all’uomo. Per proteggersi dall’attacco, ha impugnato un coltello e ha colpito l’uomo. Immediatamente è stato trasportato in ospedale dove al momento è ricoverato in gravi condizioni.

L’uomo è un guru religioso e aveva acquistato la fiducia della famiglia, che non sospettava nulla, grazie alla sua “mansione”. La polizia, indagando, ha scoperto che le violenze sono state fatte tutte nella stessa casa. Probabilmente l’uomo si è già pentito delle continue violenze destinate alla giovane ragazza, però non dovrebbero servire questi gesti per capirlo.

advertisement