advertisement

Sparatorie in Texas, ex militare uccide quattro persone: bimbi tra le vittime

Giuseppe gio 8 agosto 2013

Un ex militare, a caccia dell’ex fidanzata, ha provocato due sparatorie in Texas, in cui hanno perso la vita quattro persone.

advertisement
Sparatorie in Texas, ex militare uccide quattro persone: bimbi tra le vittime

Gli USA si tingono ancora di sangue, con un bilancio davvero drammatico: quattro persone sono morte a seguito di due sparatorie in Texas, avvenute rispettivamente a Dallas e a DeSoto, sparatorie che hanno provocato anche quattro feriti. Le origini di tali massacri vanno ricercate in un’unica persona, responsabile di ambo le sparatorie.

advertisement

Secondo la ricostruzione della polizia, infatti, un ex militare avrebbe cercato di assassinare l’ex fidanzata, cercando di stanarla prima nella sua abitazione, a Dallas, poi in un’altra dimora, stavolta a DeSoto, distante 7 miglia dalla città. Nel corso della prima sparatoria, l’assassino avrebbe fatto fuoco contro quattro persone, uccidendone due e ferendo le rimanenti, senza trovare la sua “preda”; si sarebbe quindi diretto a DeSoto, lanciando un’ordigno contro l’abitazione dove, stavolta, era presente l’ex fidanzata, per poi aprire nuovamente il fuoco. Anche in tal caso, le vittime sarebbero due.

La polizia, ancora alla ricerca di ulteriori dettagli sulla vicenda, non ha svelato né il nome delle vittime (evidenziando, però, la presenza tra essi di alcuni bambini), né l’identità dell’assassino, arrestato nonostante abbia provato a “mimetizzarsi” tra i feriti dei suoi stessi attentati.

 

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »