advertisement

Sentenza Berlusconi, confermata la condanna a 4 anni

Giuseppe gio 1 agosto 2013

Nuovo capitolo della “sentenza Berlusconi”: confermata a 4 anni la condanna all’ex Premier per frode fiscale sul caso Mediaset.

advertisement
Sentenza Berlusconi, confermata la condanna a 4 anni

Dopo una giornata di conferme e di smentite, è arrivata l’ufficialità sul caso della “sentenza Berlusconi“: è stata infatti confermata la condanna a 4 anni di reclusione per l’ex Premier e per gli altri tre indagati sul caso Mediaset. Silvio Berlusconi, insieme agli ex dirigenti dell’azienda Daniele Lorenzano, Gabriella Galetto e il produttore cinematografico Frank Agrama, erano di fatto indagati per frode fiscale, e tre dei quattro anni imposti saranno coperti da indulto, mentre l’anno rimanente verrà scontato ai domiciliari o nei servizi sociali. Una sentenza storica quella confermata dai giudici della sezione feriale della Cassazione, che durante l’annuncio ufficiale hanno anche parlato di un “annullamento”, facendo temporaneamente gioire i sostenitori dell’ex Premier presenti in via del Plebiscito; in realtà, tale annullamento si riferiva alla pena accessoria, che verrà rideterminata alla corte d’appello di Milano. In precedenza, era stata emendata la condanna a Berlusconi per 7 anni, poi ridotta a 4. Ecco il comunicato letto durante la sentenza:

advertisement

La Corte di Cassazione annulla la sentenza impugnata nei confronti di Silvio Berlusconi limitatamente alla statuizione relativa alla condanna alle pena accessoria per l’interdizione temporanea per anni 5 dai pubblici uffici per violazione dell’art. 12, comma 2, decreto legislativo 10 marzo 2000 n. 74 e dispone trasmettersi gli atti ad altra sezione della corte d’appello di Milano perché ridetermini la pena accessoria nei limiti temporali fissati dal citato articolo 12, ai sensi dell’art. 133 codice penale, valutazione non consentita alla Corte di legittimità. Rigetta nel resto il ricorso del Berlusconi nei cui confronti dichiara, ai sensi dell’articolo 624 comma 2 codice procedura penale, irrevocabili tutte le altre parti della sentenza impugnata

advertisement