advertisement

Scontri in Egitto, agguato nel Sinai: morti 25 poliziotti

Giuseppe lun 19 agosto 2013

Continuano senza sosta gli scontri in Egitto: attaccati due mini-bus della polizia. Venticinque le vittime.

advertisement
Scontri in Egitto, agguato nel Sinai: morti 25 poliziotti

Ancora sangue e vittime nel Sinai: continuano infatti senza sosta gli scontri in Egitto, dove due mini-bus della polizia sono stati attaccati vicino a Rafah, cittadina situata al confine con la Striscia di Gaza. Le vittime dell’agguato ammonterebbero a 25, tutti poliziotti.

Secondo quanto riportato da alcune fonti provenienti dalla sicurezza egiziana, le forze dell’ordine coinvolte sarebbero state vittima di una vera e propria esecuzione: i militanti, infatti, avrebbero costretto i poliziotti a scendere dai due convogli presenti, facendoli stendere a terra e sparandogli mortalmente. Gli agenti erano in abiti civili, e oltre alle 25 vittime risulta anche la presenza di due feriti.

Dall’inizio di questi ultimi scontri in Egitto, risalente a mercoledì 14, sono state registrate 928 vittime, le cui maggior parte corrisponderebbero a civili; sono almeno 70, invece, le forze dell’ordine che hanno perso la vita fin’ora in questa nuova guerra che sta flagellando il paese. Nel frattempo, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha fatto sapere, tramite la portavoce del National Security Council Caitlyn Hayden, che l’esercito americano è pronto all’intervento, se la situazione lo renderà necessario.

Foto: www.today.it

advertisement