advertisement

Sciopero dei benzinai confermato, dal 16 al 19 luglio

mar 16 luglio 2013

Dalle ore 22 del giorno 16 luglio, fino alle ore 6 del 19 luglio sarà indetto uno sciopero dei benzinai: non sarà erogata benzina su tratte autostradali, tangenziali, compresi i raccordi.

advertisement
Sciopero dei benzinai confermato, dal 16 al 19 luglio

Confermato da parte di Faib-Confesercenti, Fegica-Cisl e Anisa-Confcommercio lo sciopero dei benzinai che durerà due giorni e mezzo, dal 16 al 19 luglio. La benzina non sarà erogata nei distributori a partire dalle ore 22 del 16 luglio alle ore 6 di venerdì 19 luglio. Questo sciopero si colloca in un weekend di fuoco e coinvolge tutte le aree di servizio ubicate nelle varie tratte autostradali, tangenziali, compresi i raccordi. I benzinai incrociano le braccia poiché, come spiegano le stesse associazioni, il governo “è stato indifferente” alle denunce dei gestori. Il garante aveva convocato per mercoledì i petrolieri.

In una nota diffusa dai gestori, il governo, dunque, non avrebbe attuato

advertisement

Nessun intervento per esercitare le prerogative istituzionali indirizzate a garantire il rispetto delle leggi e degli accordi formalmente sottoscritti. Nessuna attività di mediazione fra le parti per impedire un vero e proprio ‘olocausto economico’ perpetrato ai danni di centinaia di imprese di gestione e di oltre 6.000 lavoratori cui viene violentemente sottratto reddito e posto di lavoro.

I rappresentanti delle compagnie petrolifere Shell Italia, Eni, Tamoil Italia, Total Erg, Esso Italiana, Kuwait Petroleum Italia, Api, e il concessionario Autostrade per l’Italia sono stati convocati da Roberto Alesse, Presidente dell’Autorità di Garanzia per gli Scioperi per il 17 luglio alle ore 14,30: in questa occasione, si discuteranno i temi relativi della vertenza con le associazioni dei gestori.

[Foto:  JaulaDeArdilla via Compfight]

advertisement