advertisement

Respirare scoregge può sconfiggere il cancro?

Giuseppe mar 29 luglio 2014

Secondo gli scienziati dell’università di Exeter respirare scoregge aiuterebbe a sconfiggere alcune malattie, tra cui il cancro. C’è da crederci?

advertisement
Respirare scoregge può sconfiggere il cancro?

Un metodo “tutto naturale” per aiutare il nostro organismo a sconfiggere numerose malattie, un metodo che nessuno avrebbe mai potuto lontanamente immaginare. Secondo una ricerca effettuata dall’Università di Exeter, infatti, respirare le scoregge può risultare un incredibile metodo per proteggerci da diverse malattie gravi, tra cui anche il cancro.

Tutto questo grazie all’emissione, seppur minima, di acido solfidrico, il quale può risultare fatale se somministrato in elevate quantità; al contrario, a piccole dosi può invece divenire un’arma efficace per combattere numerosi malanni, come sottolineato dal professor Mark Wood:

Quando le cellule sono stressate per colpa della malattia, utilizzano gli enzimi per produrre piccole quantità di acido solfidrico. Questo consente di mantenere il buon funzionamento dei mitocondri e delle cellule. Nel caso contrario, le cellule morirebbero senza poter controllare le infiammazioni.

advertisement

In poche parole, le cellule possono usufruire di ulteriore acido solfidrico per controllare al meglio il proprio funzionamento: oltre a sfruttare le “proprie risorse”, quindi, respirare le scoregge altrui aiuterebbe l’organismo ad accumulare altre piccole quantità di acido, capaci di migliorare ancor di più l’efficienza delle nostre cellule. L’acido suddetto, oltre ad essere emesso dal nostro organismo, è rintracciabile anche all’interno delle uova marce, ed ha quell’inconfondibile odore che tutti noi troviamo sgradevole, ma che potrebbe invece clamorosamente salvarci la vita.

La notizia, lanciata dal portale darlin.it, ha quindi davvero dell’incredibile: secondo la ricerca, le scoregge possono quindi aiutarci a sconfiggere anche malattie legate al cuore, alla demenza senile e all’artrite: ciò ovviamente ha scatenato numerosi dibattiti di natura “goliardica” tra gli utenti, i quali si sono effettivamente interrogati sulla presunta validità di tale ricerca. Se tali risultati venissero confermati siamo sicuri che ci penserete su due volte prima di esprimere sdegno quando sentirete una scoreggia emessa da una persona tra le vostre vicinanze; anzi, chissà che non diventi un motivo in più per poter “emettere gas” tranquillamente nel letto del proprio partner!

Foto: stuffpoint.com

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »