advertisement

Reddito di cittadinanza, i giovani preferiscono il sussidio al lavoro

Redazione lun 10 giugno 2019

Il sindaco di Gabicce Mare lancia l’allarme: “C’è penuria di personale nei ristoranti e negli hotel ma i giovani preferiscono il reddito di cittadinanza”.

advertisement
Reddito di cittadinanza, i giovani preferiscono il sussidio al lavoro

Gabicce Mare è stato lanciato l’allarme sulla penuria di personale nelle strutture turistiche della località in provincia di Pesaro e Urbino. Secondo quanto riferisce “Il Resto del Carlino” i giovani meridionali che l’hanno scorso avevano lavorato presso alberghi, hotel, ristoranti ed altre strutture della località della riviera romagnola avrebbero rifiutato il posto di lavoro stagionale poiché percepirebbero di più col reddito di cittadinanza. Questa situazione rischia di mandare nel caos Gabicce Mare, una località che vive prevalentemente di turismo soprattutto in prossimità della stagione estiva.

advertisement

Colpa del reddito di cittadinanza? Le due anime sui social

La questione non ha lasciato indifferente il popolo del web che si è schierato in due fazioni contrapposte. I denigratori del reddito di cittadinanza sostengono che questo provvedimento non produce lavoro ed anzi spinge al lavoro nero. L’altra fazione sostiene invece che il provvedimento è finalizzato a porre fine allo sfruttamento lavorativo soprattutto dei giovani del Sud, che spesso sono costretti a lavorare con turni massacranti e con salari inadeguati.

É opportuno ricordare che i beneficiari del reddito di cittadinanza possono rifiutare i lavori che prevedono uno stipendio inferiore del 10% rispetto “alla misura massima del beneficio fruibile dal singolo individuo”. Detto in altre parole chi percepisce una cifra massima di 780 euro dal reddito può rifiutare quei lavori con uno stipendio inferiore agli 848 euro.

Fonte foto: pixabay

LASCIA UN COMMENTO »