advertisement

Ragazzo fa il ramadan, i compagni posticipano la cena di classe

Luca mer 13 giugno 2018

In un liceo scientifico di Torino i compagni di classe di un ragazzo musulmano, lo hanno aspettato per mangiare tutti insieme alla cena di classe

advertisement
Ragazzo fa il ramadan, i compagni posticipano la cena di classe

Nei giorni in cui si parla tanto di immigrazione e integrazione, arriva una notizia che fa sorridere ed emozionare. La vicenda arriva dal liceo scientifico Albert Einstein di Torino e riguarda Reda Herradi, 17 anni e musulmano.

Il ragazzo, come la sua religione impone, stava rispettando il ramadan, cioè il periodo dell’anno in cui durante la giornata non si può né bere né mangiare se non dopo le 22, quando i compagni di classe hanno iniziato ad organizzare la cena di classe. Senza che Reda dicesse nulla, la cena è stata fissata per le 22 in modo che anche lui riuscisse ad essere presente e mangiare insieme agli altri.

Un gesto, come dice il protagonista, non richiesto ma che gli ha fatto veramente molto piacere.
La storia è stata raccontata su Facebook da una mamma di un compagno di classe, diventando virale in poco tempo.

Una vicenda che dimostra che nonostante varie difficoltà e problemi sociali, i giovani sanno cosa significa integrazione e rispettano il prossimo, di qualunque religione egli sia.

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »