advertisement

Prostituta intellettuale: legge i libri mentre attende i suoi clienti

Luca ven 7 aprile 2017

Anna, una lucciola che lavora vicino a Latina, legge molto seduta sul guard rail in attesa dei clienti, con i quali ha anche iniziato una condivisone di libri

advertisement
Prostituta intellettuale: legge i libri mentre attende i suoi clienti

La maggior parte delle persone considerano il lavoro della prostituta solo per quello che porta cioè all’avere rapporti sessuali con più uomini. Questo pensiero porta a classificare le prostitute come persone non di buon’animo. Sono pochissime le persone che mettono da parte il lavoro e cercano la personalità dell’individuo, magari ben diversa dal lavoro della lucciola. Un caso italiano evidenzia come questa concezione sia molto diffusa e che comunque si possa facilmente smentire.

Anna e la passione per la lettura

Anna è una prostituta, presente sulla strada che da Roma porta a Latina, diversa dalle altre. Per i periodi di attesa dei suoi clienti lei ha trovato un impiego abbastanza intelligente e utile. Legge, divora molti libri, seduta sul guard rail a bordo strada. Il suo scrittore preferito è Stephen King, uno dei libri che ha letto di più è “Delitto e Castigo” di Dostoevskij ma quello che sente più suo è “Il pirata” di Harold Robbins. Quest’ultimo è un libro che la rappresenta, o almeno rappresenta il suo lavoro, con le due tematiche principali: il sesso e i soldi.

advertisement

06-090423-23-25

Il particolare rapporto con i clienti

Durante un’intervista, Anna ha raccontato di aver sempre avuto la passione della lettura, sin da quando era piccola. Ora non ha mollato questo piacere e continua a portarlo avanti con la sua piccola raccolta di libri. La ragazza racconta che con i clienti ha instaurato un rapporto che va oltre il rapporto passionale e sessuale, comprende anche la condivisione di opinioni e addirittura lo scambio di libri.

La crescita dei figli

In conclusione dell’intervista le viene chiesto come mai non cerchi un lavoro più adatto a lei, magari riguardante la lettura e la sua risposta fa commuovere: “Mi servono i soldi per crescere i miei due bambini. Per adesso resto qui”.

advertisement