advertisement

Papa Francesco a Lampedusa per commemorare le vittime delle traversate

lun 8 luglio 2013

L’arrivo di papa Francesco a Lampedusa è stato molto atteso. Ora si attende la sua omelia al campo sportivo dell’isola

advertisement
Papa Francesco a Lampedusa per commemorare le vittime delle traversate

(foto: noborder network – Flickr)

Lampedusa è in fibrillazione per l’arrivo di papa Francesco, il primo pontefice a raggiungere la famosa isola che ogni anno accoglie i migranti provenienti all’Africa. La motovedetta della Guardia Costiera sul quale il Papa ha viaggiato è stata accompagnata in porto da un corteo di pescherecci.Papa Francesco a Lampedusa: la commemorazione delle vittime del mare – Prima ancora di mettere piede sulla terraferma, papa Francesco ha mostrato la sua vicinanza agli “ultimi” e in particolare, alle vittime del mare che bagna Lampedusa, l’isola che persino oggi è stata meta di sbarchi di immigrati. A bordo di una motovedetta della Guardia Costiera che nel corso degli ultimi anni ha contribuito a salvare numerose vite umane, papa Francesco si è raccolto in preghiera e ha gettato una corona di fiori in mare in memoria di tutti coloro che non ce l’hanno fatta a raggiungere Lampedusa. Ad attenderlo al porto c’era una piccola delegazione di stranierei giovanissimi, circa una cinquantina di ospiti del centro di accoglienza sito in contrada Imbriacola: il Papa si è fermato a salutare ognuno di loro, parlandogli e salutandoli personalmente.

advertisement

L’attesa al campo sportivo di Lampedusa – Sin da ieri si sono riversati a Lampedusa giornalisti e fedeli in attesa dell’arrivo di papa Francesco. L’altare che i lampedusani hanno costruito per lui nei giorni scorti è a forma di barca proprio a voler sottolineare, nel bene e nel male, il legame ormai indissolubile dell’isola con gli immigrati. Un altare, inoltre, che sembra richiamare l’indole al risparmio del Papa: un altare povero ma ricco di significati profondi. A breve inizierà la messa al campo sportivo di Lampedusa e l’attesa cresce per le parole che il papa pronuncerà durante l’omelia.

advertisement