advertisement

Napoli, paziente risponde al cellulare durante la tac

Luca sab 5 maggio 2018

All’ospedale Cardarelli di Napoli, stava per essere fatta una tac ad una paziente quando le immagini hanno mostrato che stava usando il telefono

advertisement
Napoli, paziente risponde al cellulare durante la tac

Quando si va a fare una tac o un’ecografia, è vietato l’uso del telefono e di dispositivi elettronici in quanto possono creare interferenze con le apparecchiature mediche. I cartelli con il divieto, solitamente, sono in bella vista, in modo da avvertire in anticipo i pazienti. Una donna di Napoli, però, è andata oltre al divieto e ha creato non poca irritazione tra infermieri e medici.

advertisement

Si era recata all’ospedale Cardarelli con una forte emicrania e i dottori le hanno voluto far fare una tac neuroradiologica. La donna era entrata nell’ambulatorio dove c’era il macchinario e si era posizionata come le avevano detto. Una volta che infermieri e medici sono andati di fronte allo schermo per controllare la posizione, hanno visto qualcosa di alquanto insolito. L’immagine della donna era affiancata da un dispositivo elettronico, precisamente un telefono: stava rispondendo ad una chiamata. Subito la visita si è interrotta, c’è stato un richiamo alla signora che si è scusata dichiarando una dimenticanza. La tac è successivamente ripresa, questa volta senza interferenze.

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »