advertisement

Napoli, capretto legato in un passeggino per la festa islamica [VIDEO]

Luca mar 21 agosto 2018

Un ragazzo marocchino, per le vie di Napoli, portava un capretto legato in un passeggino per la festa del Sacrificio: fermato e denunciato

advertisement
Napoli, capretto legato in un passeggino per la festa islamica [VIDEO]

L’integrazione ultimamente è sempre più difficile in quanto gli immigrati spesso non capiscono che alcune tradizioni e usanze, tipiche dei loro paesi, da noi sono vietate o mal viste. L’ultimo caso arriva da Napoli e riguarda da vicino la festa islamica del Sacrificio. Durante questa festa vengono sacrificati degli animali, tra cui capretti ed è proprio quest’animale che è stato trovato in difficoltà.

advertisement

Mentre era per le strade di Napoli, il consigliere della II Municipalità, Salvatore Idoice, ha visto delle zampe agitarsi verso l’alto. Si è avvicinato e ha documentato il tutto: un ragazzo stava portando un capretto in un passeggino, con le zampe legate allo stesso. Subito l’indignazione del mondo animalista si è fatta sentire mentre sul posto sono giunte quattro vetture delle forze dell’ordine. L’interessato, di origine marocchine, è stato fermato e denunciato in stato di libertà per maltrattamento di animale; lui si è scusato dicendo di averlo sempre fatto nel suo paese e che non ha intenzione di smettere.