advertisement

Giraffa Marius: uccisa dallo zoo e data in pasto ai leoni! ORRORE! [VIDEO]

Monica lun 10 febbraio 2014

Giraffa uccisa dallo zoo con un colpo di pistola

advertisement
Giraffa Marius: uccisa dallo zoo e data in pasto ai leoni! ORRORE! [VIDEO]

Danimarca, lo zoo di Copenhagen, in sovrappopolamento e non potendosi permettere l’arrivo di altri animali, ha deciso di dar fine alla vita di una giovane giraffa. Marius è questo il suo nome esemplare di 18 mesi occhi dolcissimi e ingenui, e in perfetta salute. A nulla sono servite le mobilitazioni, la petizione on line che hanno raccolto migliaia di firme e le offerte di adozione da parte di altri zoo e parchi europei.

La motivazione di un gesto cosi atroce  è d’impedire all’innocente giraffa di riprodursi, perché lo zoo di Marius partecipa a un programma dell’Associazione Europea di Zoo e Acquari che vieta la riproduzione tra parenti allo scopo di mantenere sane le specie all’interno della struttura.

La morte di Marius è stata agghiacciante. Dopo essere stato giustiziato e ucciso con un colpo di pistola, il suo corpo è stato sottoposto ad una autopsia a cui hanno assistito molti bambini che si trovavano allo zoo.  Per non bastare l’animale è stato poi tagliato a pezzi davanti alle telecamere e infine le sue carni sono state dati in pasto ai leoni della stessa struttura.

Bengt Holst, direttore scientifico dello zoo di Copenaghen ha motivato le sue scelte dicendo:

sarebbe assolutamente sciocco buttare via qualche centinaio di chili di carne.

Giraffa Marius: una fine tragica

Lo zoo non pensava che questo caso facesse il giro del mondo. A protestare sono praticamente tutti:
Gli animalisti che non ritengono giusto tenere un animale in gabbia nè tanto meno ucciderlo solo perchè per lui non c’è spazio, non c’è spazio nel mondo umano, dove a dettare le leggi siamo sempre noi che roviniamo ecosistema e tutto ciò che ci circonda.

Gli altri zoo e strutture che erano disposte a prendersi cura dal povero Marius, vittima di leggi non dettate dal buon senso e dal cuore ma solo dalla ragione contorta umana.

Le famiglie che si trovavano con i loro figli allo zoo al momento dell’uccisione e del taglio dell’animale, spettatori di un film crudele, fatto di sangue, urla e dolore, attimi che i loro figli non dimenticheranno mai.

advertisement