advertisement

Lecce: perde portafogli, ambulante marocchino fa 43 km per ridarglielo

Marco dom 20 novembre 2016

Un imprenditore racconta su Facebook dell’onestà di un immigrato che gli ha riportato il portafogli perso a tanti chilometri di distanza

advertisement
Lecce: perde portafogli, ambulante marocchino fa 43 km per ridarglielo

Lecce – Ambulante marocchino ritrova e riporta ad un imprenditore il portafogli, facendosi tanti chilometri a spese proprie. La storia è raccontata su Facebook direttamente dal fortunato cittadino che ha ritrovato soldi e documenti grazie all’onestà di un immigrato che vive vendendo oggetti tramite una bancarella.

“Questa mattina a Lecce ho perso il mio portafogli: carte di credito, patente, tessera sanitaria, carta di identità. Tutto! ero disperato e rassegnato – racconta l’imprenditore – , quando ad una certa ora della sera, mi raggiunge con una telefonata un mio dipendente di Maglie, per informarmi che un ragazzo marocchino, proprietario di bancarella che sosta solitamente nel punto in cui mi è scivolato, dopo averlo ritrovato me lo aveva riportato!”.

Il portafogli era stato perso a Lecce, ma la restituzione è avvenuta a Tuglie. L’ambulante, dopo aver ritrovato soldi e documenti dell’uomo, si è messo sulle sue tracce e a bordo della sua vettura, a sue spese, è riuscito a restituire il tutto.

“Questo ragazzo si è preso la briga di risalire in qualche modo ad un indirizzo – si legge ancora – , si è messo in macchina a SUE SPESE (e non penso che possa aver avuto grandi possibilità economiche), impegnando il suo tempo e facendo 80 Km per RIPORTARMI IL PORTAFOGLI! Bene: mi sono VERGOGNATO profondamente se in qualche momento ho avuto un pregiudizio, se ho GIUDICATO, se ho pensato male, se ho ritenuto lontanamente possibile che l’onesta potesse avere le sfumature di un colore. Il colore della pelle. Ovviamente ho saputo come ringraziare questa persona, ma il vero grazie lo devo per la lezione di vita che mi ha dato!”

advertisement