advertisement

La figlia di Kurt Cobain: “Non mi piacciono i Nirvana, preferisco gli Oasis”

Redazione gio 9 aprile 2015

La figlia di Kurt Cobain descrive il padre non solo come artista ma anche come uomo pieno di problemi

advertisement
Kurt Cobain

Kurt Cobain con la piccola Frances Bean (Foto Flickr- Adam Rifkin)

Frances Bean Cobain, figlia di Kurt, durante un’intervista alla rivista Rolling Stones ha candidamente ammesso di non stravedere per la musica del padre:

Non amo così tanto i Nirvana. Il genere grunge non è quello che mi interessa. Mi piacciono di più i Mercury Rev, gli Oasis e Brian Jonestown Massacre.

Nonostante queste dichiarazioni però Frances Bean riconoscere la grandezza del padre

“Territorial pissing” è una grande canzone. E “Dumb”… piango ogni volta che la sento.

advertisement

Chissà cosa avrebbe detto Kurt Cobain, il leader dei Nirvana morto tragicamente a 27 anni il 5 aprile del 1994 suicidatosi con un colpo di fucile. L’eroina e la depressione presero il sopravvento su uno dei maggiori esponenti della musica grunge degli anni ’90.
Frances Bean a soli 20 mesi rimase orfana del padre, e fu cresciuta dalla madre Courtney Love. Non ebbe quasi il tempo di conoscere Kurt, eppure ha ammesso di sentirne la mancanza.

Era arrivato al punto in cui aveva sacrificato ogni parte di se stesso per l’arte, il mondo glielo chiedeva. E credo che questo sia stato uno dei fattori scatenanti per spiegare perché si sentisse nel posto sbagliato e credesse che tutti sarebbero stati meglio senza di lui.

Nel video-documentario “Montage of Heck”, di cui Frances Bean è anche produttrice, ha deciso di non celebrare il padre come un mito, ma di descrivere un uomo con tutti i suoi difetti e le sue debolezze.

advertisement