advertisement

La bagelheads: la moda della fronte a ciambella, spopola in Giappone!

Redazione gio 11 ottobre 2012

Dal Giappone arriva la moda della bagelheads, cioè della fronte a ciambella. Molti la seguono per cercare di distinguersi dalla massa anche se, poi, il desiderio di apparire sembra avere la meglio!

advertisement
La bagelheads: la moda della fronte a ciambella, spopola in Giappone!

Sono molte le persone oggi che scelgono di modificare il loro corpo per motivi legati alla moda e all’affermazione dell’identità personale. È il caso, per esempio, della modella ucraina Anastasiya Shpagina e del suo aspetto da fata delle fiabe. In Giappone, però, sta prendendo piede tutt’altra moda: quella della bagelheads, cioè della fronte a ciambella!L’origine della bagelheads – La bagelheads sembra avere un anno di nascita ben preciso: il 2007. A lanciare la moda o, quantomeno, ad anticiparla è stato il fotografo Ryoichi “Keroppy” Maeda: in un giorno non meglio specificato ha riunito intorno a sé un gruppo di assistenti volontari e ha iniziato a compiere una serie di esperimenti sulla loro fronte. Da questi esperimenti è venuta fuori la bagelheads, la fronte a ciambella, una moda che con il trascorrere degli anni si sta affermando sempre di più in Giappone.

advertisement

Come si ottiene la bagelheads – Se si desidera una bagelheads è meglio rivolgersi a un professionista: in Giappone, a quanto pare, iniziano a essere molto diffusi. La fronte a ciambella viene ottenuta, infatti, attraverso una serie di inoculazioni di soluzione salina sotto la pelle della fronte. Gli aghi di una serie di siringhe, in particolare, vengono posizionati circolarmente in corrispondenza della fronte e, una volta al loro posto, immettono sottopelle una discreta quantità di soluzione salina molto densa. Quando la soluzione salina iniettata ha raggiunto dimensioni soddisfacenti, gli aghi vengono tolti e con un dito si preme leggermente al centro: a questo punto, il buco della ciambella è fatto! Trattandosi di soluzione salina, la bagelheads non è permanente perché tende a essere riassorbita dall’organismo e stando alle dichiarazioni di chi si è già sottoposto al “trattamento estetico”, l’operazione non comporta rischi particolari.

Non si sa ancora bene cosa spinga i giapponesi a scegliere la bagelheads. Il fotografo  Ryoichi ritiene che ciò sia dovuto al loro desiderio di distinguersi dalla massa. Tra real doll e bagelheads, però, sembra di stare davvero in una fiaba; una fiaba fatta di bambole e mostri più reali di quanto s’immagini!

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »