advertisement

Intervista a Davide Marciano CEO di Affari Miei: “Vi spiego come guadagnare risparmiando”

Redazione gio 17 marzo 2016

Noi di Allweb360 siamo sempre attenti ai fenomeni del web: tra questi, negli ultimi anni, la blogosfera italiana ne ha conosciuto uno che risponde al nome di Davide Marciano. CEO di Affarimiei.biz, un blog incentrato su economia, finanza, lavoro, risparmio, business e tanto altro.

advertisement

Davide ha scalato rapidamente le classifiche della rete raggiungendo oltre 500 mila utenti unici mensili ed affermandosi nel suo settore di riferimento come uno dei portali non appartenenti ai grandi gruppi editoriali più letti. Abbiamo, per queste ragioni, deciso di intervistarlo per provare a chiedergli di raccontare qualcosa sulla sua attività ai nostri utenti.

Davide Marciano, fondatore di AffariMiei.biz

Davide Marciano, fondatore di AffariMiei.biz

Ciao Davide, ti conosciamo in tanti per la tua attività in rete anche se sul tuo blog c’è molto poco riguardo la tua persona: vuoi presentarti ai lettori di Allweb360?

Ciao a tutti, accolgo con piacere il Vostro invito ad essere intervistato. È vero, sul blog non parlo sempre di me anche se gran parte degli argomenti che tratto sono frutto di esperienze di studio o di vita che mi sono capitate. In ogni caso, ad agosto compirò 26 anni, sono originario della splendida Costiera Amalfitana e da settembre 2015 vivo a Torino. Non ho ancora capito che mestiere faccio né tanto meno so cosa farò da grande: mi fa piacere che mi abbiate inquadrato come blogger sebbene molte persone continuino a fare fatica quando cerco di spiegare in che modo cerco di guadagnarmi da vivere. La signora del piano di sotto qui a Torino mi guarda con aria di sospetto perché sono sei mesi che mi vede uscire raramente, altri continuano a trattarmi come il ragazzetto sognatore che gioca con il pc. Questa situazione mi diverte e rafforza la mia convinzione, espressa da tanti web marketer assai più autorevoli e famosi di me, che per fare grandi cose bisogna agire diversamente dagli altri: Affari Miei è l’esaltazione del mio io che diventa una narrazione collettiva, fortunatamente in grado di raggiungere migliaia di persone ogni giorno.

Al di là del racconto sicuramente appassionante, come presenteresti Affari Miei a chi non lo conosce?

Affari Miei è un blog multi tematico che abbraccia quasi tutti gli aspetti inerenti la sfera economica dell’individuo: nella società attuale, al di là delle ipocrisie, tutto ruota intorno ai soldi. Lavoriamo tanto, forse troppo, per averne, li spendiamo sovente impulsivamente ed in maniera irrazionale. Il blog è una piccola guida nel web che punta a fornire consigli per investire, gestire e creare soldi in maniera efficiente. Il tutto è sempre pensato, in sostanza, per essere di ausilio al singolo e, infatti, gran parte dei problemi che lo spazio digitale punta a risolvere sono quelli che affliggono l’uomo medio nella vita quotidiana.
Molte guide sono essenzialmente mirate a dare una risposta, in pochi minuti, alle domande degli utenti anche se diversi articoli, oltre a limitarsi sinteticamente a fornire consigli, provano ad esprimere una visione che rispecchi la mia idea di vita. Il tutto, ovviamente, senza alcuna pretesa di imporre le mie idee ma in assoluta democrazia. Le domande che gli italiani fanno a Google (o a loro stessi) non hanno sempre e solo una risposta a mo’ di libretto di istruzioni ma, spesso, necessitano di riflessioni ampie che, inevitabilmente, devono essere l’elaborazione personale di chi scrive.

In questi giorni hai pubblicato “Come fare soldi…risparmiando!”, il secondo e-book collegato al blog. Di cosa si tratta?

advertisement

Il blog, come ho spiegato prima, affronta più temi e molti di questi, chiaramente, sono a loro volta suddivisi in problemi non sempre risolvibili con un articolo esaustivo. Gli e-book di Affari Miei sono dei manuali che, in maniera schematica e semplice da capire, puntano a dare una risposta articolata e al tempo stesso approfondita a chi li acquista fornendo una panoramica generale sulla situazione affrontata: più sono le informazioni che si posseggono prima di dover prendere una decisone e minore sarà il rischio di commettere degli errori. Il lavoro pubblicato in questi giorni è una vera e propria guida al risparmio che fa da seguito al vademecum gratuito su come risparmiare soldi ogni mese. Il titolo del libro (clicca qui per la presentazione ufficiale) non è un caso: molti lavorano tantissimo per guadagnare di più, spesso accettano secondi lavori proprio per portare a casa qualche soldo extra. In realtà, piuttosto che lavorare il triplo (per altri), spesso si possono ottenere grandi guadagni anche organizzando razionalmente le proprie spese quotidiane. E parlo di guadagni che, per il risparmiatore medio, possono determinare dei veri e propri “incassi” con percentuali inimmaginabili, roba che nemmeno in borsa si può concretizzare senza rischiare l’osso del collo. Provo a spiegarmi con un esempio pratico: nei supermercati vanno a ruba i cibi pronti perché la gente, che smette di lavorare tardi, non ha tempo per comprarne di freschi o per mettersi a cucinare. Solo in pochi guardano il prezzo al chilo che, sovente, è decisamente esagerato se rapportato alla qualità del prodotto che si compra. Il sabato gli ipermercati sono pieni di famiglie con i carrelli che scoppiano e che, spesso, contengono tante schifezze di cui potrebbero fare a meno e che magari nemmeno consumeranno del tutto. Le ultime statistiche (fonte Repubblica) parlano di uno spreco alimentare di 13 miliardi di euro annui in Italia e tante volte a sprecare di più sono proprio quelli che lavorano tanto per sbarcare il lunario. Con un po’ di organizzazione, seguendo i consigli del libro e dedicando un po’ di tempo in più a sé stessi, si possono decisamente abbattere le principali voci di costo: dalla spesa alimentare quotidiana fino alle spese di investimento più grosse (acquisto casa o ristrutturazioni). Mi sono preoccupato, inoltre, di dedicare un’ampia parte della trattazione all’aspetto nutrizionale che non è assolutamente secondario: l’ho fatto avvalendomi di un’esperta che ha provveduto a stilare una black list dei cibi da evitare ed una white list di quelli che, invece, vanno preferiti nella dieta quotidiana. Il tutto è comunque orientato all’ottimizzazione economica, così da sdoganare il luogo comune che vuole il mangiar sano come una prerogativa soltanto dei ricchi.

Quali sono i tuoi progetti sul web per il futuro?

Ho intenzione di continuare a lavorare su Affari Miei, fornendo guide esaustive su altri argomenti ancora non affrontati e migliorando il patrimonio di quasi 1000 articoli che ormai è in rete. Non escludo, entro fine anno, di pubblicare altri manuali di approfondimento sulle aree tematiche principali del blog. Parallelamente, sto seguendo altri progetti ancora in rampa di lancio e spero, tempo permettendo, di poter imparare bene una lingua straniera, al fine di misurarmi su altri mercati come quello spagnolo che mi attrae tantissimo.

Grazie mille per l’intervista Davide, speriamo di averti di nuovo come nostro ospite e che possa la tua esperienza essere fonte di ispirazione per tutti coloro che si vogliono intraprendere la tua stessa carriera.

advertisement