advertisement

Insonnia d’estate: le cause e le cose da non fare

Redazione mar 18 giugno 2019

L’insonnia d’estate può dipendere da fattori esterni o interni che potrebbero indicare stati ansiosi o depressivi: ecco cosa fare.

advertisement
Insonnia d’estate: le cause e le cose da non fare

L’insonnia d’estate è un disturbo che si verifica a causa del caldo e dell’afa, ma spesso ci sono anche fattori esterni ed interni che favoriscono questa condizione. I fattori esterni possono dipendere da rumori delle macchine, sirene o schiamazzi notturni. Se hai figli piccoli i loro pianti potrebbero svegliarti la notte oppure, se sono adolescenti, potresti far fatica a prendere sonno finché non rientrano. Tra le cause interne ci sono le apnee notturne, la necessità di andare spesso in bagno ed il cosiddetto “risveglio precoce”, il disturbo che indica la necessità di riappropriarsi del contatto con la realtà rifiutando il contatto col mondo onirico. Questa condizione dipende da eccessive preoccupazioni che si affollano nella testa e può essere il campanello d’allarme di uno stato depressivo o ansioso.

advertisement

Insonnia d’estate: quali sono i rimedi?

Innanzitutto è opportuno seguire uno stile di vita sano, andare a dormire sempre alla stessa ora e fare tanto sport. Andando più nello specifico sono assolutamente banditi tablet e smartphone accesi, la cui luce blu incide negativamente sulla qualità del sonno. Quando ti svegli improvvisamente di notte e non riesci a prendere sonno piuttosto che rigirarti nel letto ed iniziare a pensare o fare programmi per il giorno dopo alzati, magari ascolta un po’ di musica soft, leggiti un buon libro e dopo un po’ torna a dormire. Non accendere luci altrimenti viene rilasciata la melatonina che porta al risveglio, utilizza piuttosto una piccola lucina LED. Se i rumori esterni o il russare del tuo partner ti impediscono di dormire procurati dei tappini per le orecchie o anche mascherine per gli occhi nel caso in cui la tua zona sia colpita da inquinamento luminoso. Se i disturbi continuano ti suggerisco di sottoporti ad una polisonnografia per identificare i problemi che ti impediscono di dormire.

Fonte foto. pixabay

LASCIA UN COMMENTO »