advertisement

Il Papa rinuncia al pontificato: si dimetterà il 28 febbraio 2013

lun 11 febbraio 2013

La cristianità e il Vaticano sono in subbuglio: il Papa rinuncia al pontificato. Presto sarà aperto un nuovo conclave per l’elezione del nuovo Pontefice

advertisement
Il Papa rinuncia al pontificato: si dimetterà il 28 febbraio 2013

La sala stampa vaticana avrebbe confermato la notizia: il Papa avrebbe deciso di rinunciare al pontificato annunciando la sua abdicazione il prossimo 28 febbraio 2013. Il mondo dei cristiani e il Vaticano stesso sono shoccati dalla notizia.
Benedetto XVI: il secondo Papa del “gran rifiuto” – La notizia sarebbe stata annunciata in latino dallo stesso Benedetto XVI in occasione del concistoro indetto per la canonizzazione dei martiri di Otranto, avvenuto qualche ora fa. Alla notizia, riportata da Ansa, fa eco la dichiarazione del cardinale Angelo Soldano che ha commentato la decisione del papa con le parole: “Un fulmine a ciel sereno”. Stando alle ultime notizie, in particolare, il Papa avrebbe affermato di sentire troppo il peso del suo incarico e per questo, dopo un lungo periodo di meditazione, sarebbe arrivato alla dura decisione di rinunciare al suo ruolo.

Papa Benedetto XVI, Celestino V, gli Ignavi e il Castello di Fumone – Se la notizia fosse confermata e da questo punto di vista soltanto il tempo potrà esserne testimone, Benedetto XVI sarebbe il secondo papa nella storia della Chiesa e della cristianità che abdica volontariamente al suo incarico. Il primo è stato Celestino V, il papa del “gran rifiuto” quello che Dante Alighieri ha situato nel girone degli Ignavi, all’Inferno. Letteratura a parte, il Vaticano non fu affatto clemente con Celestino V: dopo l’abdicazione, infatti, trascorse ciò che restava della sua vita in una cella 2 metri per 2 circa all’interno del Castello di Fumone, il castello-fortezza situato nel basso Lazio (nella provincia di Frosinone) utilizzato dallo Stato Pontificio come prigione. Chissà se la stessa sorte toccherà anche a Benedetto XVI? Personalmente, spero di no.

advertisement