advertisement

Gianluigi Piras si dimette dopo la frase choc sulla Isinbayeva

Giuseppe sab 17 agosto 2013

Il politico sardo Gianluigi Piras aveva commentato così le parole dell’atleta sulla legge anti-gay: “Isinbayeva, per me possono anche prenderti e stuprarti in piazza.”

advertisement
Gianluigi Piras si dimette dopo la frase choc sulla Isinbayeva

Le sue frasi hanno fatto il giro del web e dei Social Network in pochissime ore: una cassa di risonanza notevole, che alla fine lo ha costretto alle dimissioni. Il politico sardo del PD Gianluigi Piras aveva infatti commentato così le dichiarazioni choc dell’atleta russa Yelena Isinbayeva sulla legge anti-gay lanciata dal governo nel mese di giugno:

Isinbayeva, per me possono anche prenderti e stuprarti in piazza. Poi magari domani ci ripenso. Magari mi fraintendono.

La reazione del consigliere comunale di Jerzu (Ogliastra) e presidente regionale del Forum sui Diritti del PD è stata condivisa per più di 200 volte, facendo rapidamente il giro di Facebook e dei Social Network. Gli utenti hanno commentato il post indignati, chiedendo anche le dimissioni di Piras, arrivate solo qualche giorno dopo.

Qui la nota integrale delle dimissioni di Gianluigi Piras, pubblicata sul suo profilo Facebook. Il politico, all’interno del testo, ha voluto comunque sottolineare la sua contrarietà alla legge avanzata dal governo russo e la sua opinione sulle dichiarazioni della Isinbayeva, che alla fine di una gara svoltasi ai mondiali di atletica aveva scatenato numerose polemiche con le seguenti esternazioni:

Se si permette che vengano promosse e fatte certe cose per strada, è giusto avere tanta paura per il futuro della Russia. Noi ci consideriamo persone normali. E viviamo soltanto uomini con donne e donne con uomini.

Foto: youtube.com

advertisement