advertisement

Follia a New York, bimbo ucciso a coltellate nell’ascensore: si teme sia un serial killer

Redazione mar 3 giugno 2014

Panico a New York, due bambini accoltellati in ascensore e due giorni fa un’altra ragazza aggredita con un coltello: si teme si tratti di un serial killer

advertisement

Follia a New York, bimbo ucciso a coltellate nell'ascensoreFollia a New York: due bambini sono stati accoltellati in un ascensore da uno squilibrato. Era una tranquilla domenica sera nel quartiere di Brooklyn, quando i due piccoli decidono di andare a prendersi un gelato. Mentre rientravano a casa all’interno dell’ascensore si sono imbattuti nel loro assalitore, che dopo aver urlato di smetterla di fare chiasso li ha improvvisamente accoltellati senza un valido motivo con una furia assassina. Il piccolo Prince Joshua Avitto, di appena 6 anni, è morto sotto i colpi del folle armato di un coltello da macellaio. La piccola, di 7 anni, pur ferita gravemente è riuscita a scappare e a salvarsi la vita.

advertisement

E’ stata proprio la bambina, che ha un polmone collassato, a descrivere l’aggressore in un momento di lucidità. Sarebbe un uomo di colore, corpulento e sui 30 anni. Il suo identikit è già stato diffuso. E’ caccia all’uomo, la polizia ha addirittura promesso 5.000 dollari di ricompensa a chiunque fornisse dettagli utili per rintracciarlo. Ma adesso è panico totale nel quartiere. Proprio due giorni fa infatti una giovane 18enne è stata aggredita con 32 coltellate a quattro isolati di distanza, si teme che si possa trattare di un serial killer.

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »