advertisement

Facebook, la foto dell’anno: nipote tiene la nonna in braccio come faceva lei quand’era piccolo

Redazione dom 4 gennaio 2015

Una foto carica di significati che ha toccato il cuore del popolo di Facebook.

advertisement

Facebook, la foto dell'anno: nipote tiene la nonna in braccio come faceva lei quand'era piccoloLa foto postata da Giancarlo Murisciano su Facebook nella notte di Capodanno, mentre tiene in braccio la nonna, è andata dritta al cuore del popolo dei social network. In pochi giorni lo scatto ha superato i 440mila like e le 44mila condivisioni. A margine della foto il ragazzo dedica un augurio speciale alla nonna: “Anche questo è amore.. non è stato il 31 dicembre migliore della mia vita forse..ma anche questo fa parte della vita. ..una volta mi tenevi tu sulle tue gambe adesso lo faccio io nonnina, senza vergogna e senza timore..per ricordare a tutti che la vita va vissuta e va combattuta..e facile scrivere parole su Facebook o altro… nella vita si deve essere presenti sempre e comunque..questo è il mio augurio per il 2015 la presenza di qualcuno accanto che ci possa proteggere e confortare ma anche essere felice e sorridente con noi..”.


Tantissime persone sono rimaste commosse dal gesto del ragazzo. Così come la nonna amorevolmente lo teneva in braccio quand’era piccolo e indifeso, adesso è lui a badare alla nonna stanca e malata. Già, perché la dolce vecchina soffre di Alzheimer e non sempre riconosce il nipote. Anzi, talvolta lo scambia per il fratello. Ma lui non se ne fa un problema: “Sono cresciuto in casa dei nonni, per stare con loro, avevo una stanza nella loro casa per assisterli di notte se avevano bisogno, ma sono stati i nonni per tanti anni a darmi molto di più di quel che potevo offrire io”.

In un’intervista a Il Corriere della sera Giancarlo specifica che quello della nonna non è uno sguardo di sofferenza come potrebbe sembrare: “Non stava piangendo nella fotografia. Era un’espressione di pudore e insieme di dispiacere per la propria debolezza”. La foto ha fatto così presa sul pubblico poiché evidentemente ognuno di noi in quella dolce vecchina vede i propri nonni, che ci hanno dato così tanto quand’eravamo piccoli senza chiederci mai nulla in cambio. Non dimentichiamoci mai dei nostri nonni, ci mancheranno infinitamente quando verranno a mancarci.

advertisement