advertisement

E’ morto Stefano Borgonovo: l’Italia gli rende omaggio

ven 28 giugno 2013

Muore all’età di 49 anni Stefano Borgonovo, simbolo della causa contro la SLA, la terribile malattia con alta incidenza tra i calciatori.

advertisement
E’ morto Stefano Borgonovo: l’Italia gli rende omaggio

(Foto: Enrico Levrini – Flickr)

L’Italia ha reso omaggio a Stefano Borgonovo. I giocatori italiani indossavano un segno di lutto al braccio durante la semi-finale contro la Spagna a Fortaleza, in omaggio all’ex giocatore Stefano Borgonovo, che è morto nel corso della giornata.

La SLA è una malattia di solito fatale che lascia ancora perplessi i ricercatori per la sua alta incidenza tra i calciatori. In Italia, colpisce sei persone su 100.000, ma una proiezione tra i calciatori che hanno giocato dal 1950 ha mostrato che il 40 su 30.000 l’hanno contratta. E’ anche conosciuta come morbo di Lou Gehrig, dal giocatore di baseball della stella dei New York Yankees morto nel 1941, all’età di 38. Paralizza progressivamente tutti i movimenti del corpo, blocca la deglutizione e la respirazione e costringe i pazienti a respirare attraverso una tracheotomia e utilizzare un tubo di alimentazione.

In una serata emozionante dell’ottobre 2008 all’Artemio Franchi, il vincitore del Pallone d’Oro Roberto Baggio aveva portato in carrozzella il suo compagno di squadra Stefano Borgonovo al centro del campo prima dell’inizio di una partita che aveva raccolto alcuni tra i migliori giocatori attuali ed ex della Serie A italiana.

advertisement

Erano presenti due altri vincitori del Pallone d’Oro, Ronaldinho del Milan e l’ex stella Ruud Gullit, che si stava riprendendo da un intervento chirurgico, che hanno giocato per Fiorentina e Milan, i due principali club dove ha giocato anche Borgonovo. Circa 30.000 persone riempirono l’Artemio Franchi. L’obiettivo della manifestazione era stato quello di raccogliere fondi per la Fondazione Borgonovo, una fondazione che l’ex calciatore aveva creato per sostenere i ricercatori in cerca di una cura per la sclerosi laterale amiotrofica (SLA), una malattia che ha colpito un numero insolitamente elevato di ex calciatori.

L’ex calciatore di Milan e Fiorentina è morto all’età di 49 anni. Aveva giocato tre volte per l’Italia. “Addio Stefano Borgonovo, la tua forza è stata una lezione di vita per tutti. Sarai sempre con me. Con noi! Adieu” ha twittato l’attaccante Mario Balotelli. 

 

advertisement