advertisement

Donatella Galli Vs Meridionali: lo scontro verbale continua

Redazione ven 9 novembre 2012

Donatella Galli cancella i suoi post razzisti da Facebook ma la loro eco continua a rimbombare sui blog e sui siti internet dedicati all’informazione. L’Italia s’indigna!

advertisement
Donatella Galli Vs Meridionali: lo scontro verbale continua

La leghista Donatella Galli torna a far parlare di sé su Facebook, o meglio, i suoi post razzisti contro i meridionali (termine che nel suo vocabolario abbraccia tutti gli italiani che vivono più o meno da Roma in giù esclusi i Sardi che stranamente si salvano) continuano a suscitare indignazione e rabbia.Chi è Donatella Galli – Madre di due figli, Donatella Galli non è una semplice leghista: è una delle consigliere della Lega della provincia di Monza-Brianza, in Lombardia. Pressoché sconosciuta fino a qualche settimana fa, il suo nome ha iniziato a girare grazie alla pubblicazione sulla sua pagina Facebook di una triste serie di commenti razzisti rivolti ai meridionali. Ogni commento è stato persino accompagnato da una “foto descrittiva” della sua particolare filosofia. È rimasta impressa nella mente di tutti (meridionali e non) l’immagine satellitare dell’Italia spezzata a metà, adeguatamente ritoccata con Photoshop (signora Donatella, Photoshop è quello originale, vero? ndr) o con qualche altro programma avanzato per il fotoritocco delle immagini, operazione che vista l’accuratezza del risultato le avrà rubato almeno 2 giorni di tempo. La frase che accompagnava questa immagine da film dell’orrore ha lasciato tutti senza parole: “Forza Etna, Forza Vesuvio, Forza Marsili!!!!”. Invocando tre dei più temibili vulcani italiani, la consigliera leghista Donatella Galli evidentemente già pregustava un futuro in cui lo stivale dell’Italia si sarebbe geograficamente trasformato in una gamba amputata appena sopra il ginocchio…

advertisement

La consigliera Donatella Galli e la frase sui forni crematori – Da qualche ora si è diffusa un’altra notizia legata alle sue frasi razziste (“goliardiche” per il dirigente provinciale Dionigi Canobbio che ha tentato di tamponare la situazione); anche questa, però risalirebbe a una settimana fa. “Io sono una BASTARDA leghista e me ne vanto”, scrive la consigliera Galli in un post. “Voglio che il Vesuvio e l’Etna facciano una strage di meridionali. I meridionali sono per me come gli Ebrei erano per Hitler e vanno messi nei forni crematori”. Anche in questo caso, non è mancata la foto descrittiva (questa volta non fotoritoccata, solo di cattivo gusto, ndr) che ci riporta indietro nel tempo ai tempi della tremenda strage degli Ebrei. Tutti i suoi post sono stati accuratamente cancellati per evitare il diffondersi delle polemiche e, probabilmente, per evitare l’autogol determinato dalla pubblicità negativa verso il suo partito.

Da Meridionale dotata di dignità e rispetto verso il prossimo (chiunque esso sia) l’unica cosa che mi viene da dire alla signora Galli è: “Vieni a trovarci quaggiù, perché ti stai perdendo un sacco di cose stupende!”. Abbiamo il mare più limpido e il sole che ci bacia da giugno a ottobre. Abbiamo i Trulli ad Alberobello, la Valle dei Templi ad Agrigento, le isole più frequentate dai turisti in estate, la Reggia di Caserta, le bellissime montagne dell’Irpinia, Piazza del Plebiscito a Napoli… Abbiamo il calore della gente e i vicini di casa che, anche se magari non li conosci ancora bene, il saluto non te lo negano mai. Donatella il Sud Italia è mio quanto tuo… Sperare che bruci è come immaginare di distruggere una parte della tua casa: la cucina o la camera da letto per esempio… Sei sicura che potresti viverci ancora bene?

advertisement