advertisement

Disoccupazione in calo a gennaio secondo i dati Istat

Redazione lun 2 marzo 2015

Inversione di tendenza, dopo il disastroso 2014 il nuovo anno inizia con un abbassamento del livello di disoccupazione

advertisement
Dati Istat (Foto Flickr- Forum PA)

Dati Istat (Foto Flickr- Forum PA)

Cala il livello di disoccupazione in Italia attestandosi al 12,6%. Un riscontro positivo dopo i buoni dati di dicembre, quando la disoccupazione era ferma al 12,9%. Il 2014 è stato un anno disastroso secondo l’Istat, ma questa sterzata potrebbe rappresentare un’importante inversione di tendenza che fa ben sperare per il futuro. Dopo i buoni numeri di dicembre gli economisti si aspettavano un innalzamento della disoccupazione fino al 13%, per questo motivo è stato un dato a sorpresa.


La speranza ora è che il tasso di disoccupazione possa quantomeno stabilizzarsi, se non addirittura calare ulteriormente. Per la precisione in Italia sono 22 milioni e 320 mila gli occupati, poco più del mese di dicembre . Ma se si confronta all’intero 2014 c’è un aumento dello 0,6% degli occupati (circa 131mila in più). Il tasso di disoccupazione giovanile, pur essendo in calo, resta comunque preoccupante. L’incidenza di giovani senza lavoro è superiore al 10,7% sull’intera popolazione.

Tuttavia l’Istat invita a restare con i piedi per terra, insomma la luce alla fine del tunnel sembra essere ancora piuttosto lontana. Nella nota mensile infatti l’Istat, pur intravedendo qualche segnale positivo, sottolinea come ci sono ancora diverse debolezze nel sistema italiano e che comunque non si registrano notevoli inversioni di tendenza rispetto agli ultimi mesi del 2014. Dati positivi anche nella eurozona annunciati da Eurostat, che ha registrato una disoccupazione in calo dell’11,2% rispetto all’11,3% di dicembre.

advertisement
LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »