advertisement

Danimarca, arriva lo spray anti-immigrato: è polemica

Redazione mar 27 settembre 2016

L’iniziativa è stata presa da un gruppo simpatizzante del neonazismo, ed è stata molto criticata non solo in Danimarca ma anche nel resto d’Europa. Il problema-immigrazione però resta senza una soluzione

advertisement

 

danimarca-immigrazione

Anche in un paese civile e tollerante come la Danimarca, si stanno riscontrando casi di insofferenza nei confronti degli immigrati che dal sud Europa si stanno riversando in massa verso il nord del continente. Il Danskernes Parti, cioè il Partito dei danesi, ha dato il via ad un’iniziativa che è stata molto criticata e che inevitabilmente farà discutere. Il partito, di forte ideologia neonazista, ha distribuito circa 137 bombolette di spray autodifesa etichettati come “anti-immigrati”. Il partito ritiene che tutti gli immigrati di origini non occidentali debbano essere cacciati dal paese. Oltre a sottolineare l’assurdità di questa iniziativa, intrisa fortemente di razzismo, bisogna segnalare che lo spray urticante è anche considerato illegale in Danimarca.

Tuttavia Daniel Carlsen, leader 26enne del partito che ha l’obiettivo di entrare nel parlamento nelle prossime elezioni, ha spiegato alla radio locale Syd che questa iniziativa è legata alla necessità del popolo danese di sentirsi al sicuro. Il giovane ha spiegato che sono diversi i casi di molestie di immigrati nei confronti dei cittadini, per questo motivo è stato deciso di dare il via alla distribuzione di bombolette “anti-immigrati”. Non tutti la pensano così, anzi alcuni cittadini intervistati hanno spiegato che gli immigrati sono persone che hanno sofferto tanto, e che meritano di rifarsi una nuova vita in un paese dove la tolleranza è sempre stato un cavallo di battaglia.

advertisement