Cina, uomo vive un mese con la mano attaccata alla caviglia

Monica gio 19 dicembre 2013

Cina, un ragazzo di 25 anni perde la mano in un incidente sul lavoro, i medici la attaccano per un mese alla caviglia per poi riattaccarla al braccio.

Cina, uomo vive un  mese con la mano attaccata alla caviglia

ragazzo-cinese-con-mano-attaccata-alla-cavigliaLa mano destra di Xiao Wei, ragazzo di 25 anni, è stata recisa a causa di un grave incidente sul lavoro con un macchinario lo scorso 10 novembre.

Il ragazzo fu immediatamente portato in ospedale dai suoi colleghi di lavoro anche se i medici dicevano che c’era poco da fare; Xiao non si arrese e subito andò ad un altro ospedale più lontano da casa, dove i medici furono più fiduciosi e gli dissero che le speranze c’erano ma non si poteva operare immediatamente. Cosi per tenere in vita la mano fù attaccata alla caviglia per tenere in vita i tessuti. Il ragazzo ha vissuto per oltre un mese con la mano attaccata alla caviglia, con tutti i disagi che si possono immaginare.

Ora per fortuna la mano è stata rimessa al suo posto e tutto stra procedendo per il meglio.

L’intervento, che ha dell’incredibile, è stato eseguito all’ospedale di Xiangya.

LASCIA UN COMMENTO »