advertisement

Chef australiano uccide la moglie trans e la mangia

Giuseppe mer 8 ottobre 2014

Uno chef australiano, Marcus Peter Volke, avrebbe ucciso la moglie, una prostituta trans, smembrandola e cucinandola. L’uomo s’è poi tolto la vita.

advertisement
Chef australiano uccide la moglie trans e la mangia

Dopo aver ucciso la moglie l’ha letteralmente smembrata per poi cucinarla, togliendosi la vita una volta che la polizia ha scoperto il misfatto. L’agghiacciante storia proviene da Swank, sobborgo della città di Birsbane, in Australia, e vede come protagonista Marcus Peter Volke, 28 enne chef australiano sposato con Mayang Prasetyo, prostituta trans d’alto borgo di origini indonesiane uccisa barbaramente dal marito.

advertisement

Dopo una richiesta d’intervento la polizia ha raggiunto l’appartamento dove Volke era intento a cucinare i pezzi di corpo del trans: all’arrivo delle forze dell’ordine lo chef australiano sarebbe scappato dalla finestra, per poi esser ritrovato successivamente in un cassonetto, ormai deceduto. L’uomo si è probabilmente suicidato utilizzando un coltello. La moglie di Volke, definita dalla madre come una vera e propria “capofamiglia che inviava i soldi a casa regolarmente”, pubblicizzava i propri servizi online e con i guadagni accudiva tutta la famiglia. La trans avrebbe conosciuto lo chef australiano in una nave da crociera.

Foto: couriermail.com.au

advertisement