advertisement

Cane all’altare durante il matrimonio: il prete non è d’accordo

Luca mer 15 febbraio 2017

La sposa al suo matrimonio vuole essere accompagnata all’altare dal suo animale domestico ma il prete si oppone categoricamente, non rispetta la tradizione

advertisement
Cane all’altare durante il matrimonio: il prete non è d’accordo

Gli animali ormai riempiono la nostra vita quotidianamente, stiamo con loro sempre e loro ci seguono dappertutto. Vivono con noi i momenti tristi e ci aiutano a superarli più velocemente ma ci accompagnano anche durante quelli felici. Un momento felice può essere ad esempio un matrimonio, come successo a Napoli. Nella città campana, nella chiesa di San Giuseppe, una felice coppia di fidanzati aveva pensato di convolare a nozze secondo tradizione cristiana però volevano apportare una piccola modifica.

advertisement

Volevano essere accompagnati dal loro cane fino all’altare in quanto la sposa si giustificava definendolo “l’affetto più caro che ho”. La reazione del prete, Don Franco Rapullino, non si è fatta attendere e si è dimostrato fin da subito contrario. Il parroco si è giustificato dicendo che non presenta disprezzo per gli animali ma la tradizione vuole che la sposa sia accompagnata dal padre o da chi ne fa le veci quindi non bisogna confondere gli animali con le persone. Non si sa come la la vicenda sia terminata ma rimane il dubbio di cosa fosse stato più corretto.

advertisement