advertisement

Calciatore argentino lancia un cane fuori dal campo: espulso

mar 11 giugno 2013

Il calciatore argentino durante una partita ha letteralmente lanciato un cane fuori dal campo perché lo aveva invaso. I difensori dei diritti umani insorgono.

advertisement
Calciatore argentino lancia un cane fuori dal campo: espulso

Il video è chiaro come è chiara la crudeltà del gesto di questo calciatore argentino che lancia un cane fuori dal campo perché lo aveva invaso. Ora il giocatore del Belle Vista Jose Jimenez è la nuova figura più odiata dagli attivisti per i diritti umani in Argentina.

Scioccante quello che è avvenuto lo scorso fine settimana durante in una partita di campionato a Tucuman. Un cane ha invaso il campo e per questo  ha ricevuto un trattamento orribile. Il calciatore ha afferrato il cane per il collo e ha cercato di lanciarlo oltre la recinzione di metallo come se fosse la buccia di una banana. Il cane non è mai arrivato oltre la barriera: invece si è schiantato sul parametro di separazione ed è rimbalzato in campo.

advertisement

Dopo il suo comportamento, i tifosi e i sostenitori del San Jose  hanno inondato di insulti Jose Jimenez, e di conseguenza l’arbitro ha cacciato il giocatore per la sua crudeltà per gli animali. Ma come si può essere così crudeli contro un cagnolino indifeso? Inoltre, se guardate bene il cane, fatto l’ingresso nel campo, scodinzolava felice e pacifico e  il trattamento riservaogli è stato brutale e davvero oltraggioso.

Come  mostra il filmato, per fortuna, l’azione di Jimenez ha ricevuto dal pubblico e dai giocatori allo stesso modo,  ingiurie e insulti e, infine, l’espulsione da parte dell’arbitro.

LEGGI ANCHE »
LASCIA UN COMMENTO »