advertisement

Bulgaria, fallito attentato al leader della minoranza turca [VIDEO]

Redazione sab 19 gennaio 2013

Bulgaria, fallisce attentato a leader politico della destra liberale. Il colpevole è stato fermato dalle guardie del corpo e preso in custodia.

advertisement
Bulgaria, fallito attentato al leader della minoranza turca [VIDEO]

Ahmed Dogan, leader del partito Movimenti per i diritti e le libertà (Dps, destra liberale), schieramento etnico turco attivo in Bulgaria, stava pronunciando il suo discorso quando un uomo con precedenti penali, il venticinquenne Oktay Enimehmedov,  improvvisamente è salito sul palco puntandogli una pistola alla tempia.

Alcuni dei delegati e le guardie del corpo sono intervenuti tempestivamente ed hanno immobilizzato e percosso l’aggressore ripetutamente, mentre Dogan è rimasto illeso. Più tardi la polizia ha comunicato che l’attentatore aveva addosso anche due coltelli. Sebbene le motivazioni del gesto rimangano ancora sconosciute, poco dopo l’incidente sono state rilasciate alcune speculazioni in proposito.

advertisement

Voci su Twitter ipotizzano che forse la pistola si è inceppata al momento del colpo, salvando miracolosamente il politico, altre invece non escludono che a salvare il politico sia stata la sua pronta reazione.  Sebbene l’episodio desti ancora numerosi sospetti,  il vicepresidente di Dps, Lyutvi Mestan, ha letto davanti ai giornalisti una dichiarazione nella quale  ha definito l’accaduto «una mostruosa manifestazione della politica dell’odio».  A sostegno dell’ipotesi secondo la quale l’attentato sia stato studiato dal partito stesso, il deputato socialista Anton Kutev ha invece avanzato alla Radio nazionale bulgara l’ipotesi che l’attentato a Dogan sia «stato una messa in scena i cui moventi andrebbero cercati nelle lotte intestine» in seno al Dps.

advertisement