advertisement

Autovelox, dagli Stati Uniti arriva la nuova truffa della targa [VIDEO]

Redazione mer 7 gennaio 2015

Autovelox, una nuova tecnica che giunge dagli Stati Uniti permette di camuffare la targa del proprio veicolo, attaccando dei numeri adesivi per cambiarne i connotati.

advertisement
Autovelox, dagli Stati Uniti arriva la nuova truffa della targa [VIDEO]

Per sfuggire alle multe degli autovelox, il dispositivo che segnala quando si superano i limiti di velocità, negli ultimi tempi ne stanno inventando davvero di tutte, con mezzi leciti ed illeciti. In principio erano i vecchi e artigianali cd, il cui riflesso sembra mettesse in difficoltà l’autovelox al momento della foto. Poi è stata la volta delle applicazioni che ravvisano la presenza di autovelox, non sempre efficienti però poiché basati su segnalazione degli utenti. Inoltre queste app non sempre sono in grado di segnalare gli autovelox soprattutto quando c’è una pattuglia della polizia a gestirli. Adesso arriva una nuova tecnica, o forse sarebbe meglio chiamarla truffa, dagli Stati Uniti, paese esportatore di molte curiosità e stranezze, non sempre positive.

Il meccanismo è piuttosto semplice, basta acquistare dei semplici adesivi di numeri e lettere, e di volta in volta applicarli sulla targa in modo da cambiarne i “connotati”. In questo modo l’autovelox, pur scattando la foto in caso di eccesso di velocità, non potrà inviare la multa poiché la targa in realtà non esiste. Tuttavia si tratta di una vera truffa, quindi chi decidesse di metterla in pratica si ritroverebbe in guai seri se la polizia lo fermasse. Per evitare di beccare multe, e soprattutto per la propria sicurezza personale, c’è solo un modo per non avere problemi con l’autovelox: rispettare i limiti di velocità.

advertisement