Aumento autostrade: previsti nuovi rincari con l’esodo estivo

Francesco mar 11 giugno 2019

Con l’esodo estivo è annunciato un aumento autostrade che riguarda l’A24-A-25. Scade anche la tregua per le tangenziali di Milano.

Aumento autostrade: previsti nuovi rincari con l’esodo estivo

Arriva l’aumento autostrade in prossimità delle vacanze estive che vedranno le tratte autostradali traboccanti di camion e camper da Nord a Sud. Stanno per scadere infatti gli ultimi congelamenti dei pedaggi autostradali concordati a Capodanno tra il Ministero delle Infrastrutture e vari gestori. Il primo aumento autostradale è previsto lungo le Autostrade per l’Italia che ad ottobre aveva ottenuto un rincaro pari all’0,8%, il più contenuto di tutti. L’aumento più consistente, cioè il 19% riguarda la Strada dei Parchi.

Dove e quando aumentano le tariffe?

L’aumento del 19% è previsto a partire dal primo luglio lungo le autostrade A24-A25. La Strada dei Parchi ricorda che in segno di solidarietà nei confronti dei territori abruzzesi e laziali furono congelate le tariffe. La speranza è che si possa trovare una soluzione sostenibile per la gestione della A24-A25 per evitare ulteriori stangate.

Stop al congelamento delle tariffe anche per le tangenziali di Milano, che restano gratuite solo per chi entra ed esce prima delle barriere di pedaggio posizionate in alcuni tratti del percorso. L’aumento annunciato, che tocca anche la tratta Milano-Serravalle, è pari al 2,64%.

Fonte foto: pixabay

LASCIA UN COMMENTO »