advertisement

Attentato a Barcellona: furgone sulla folla ne La Rambla [FOTO E VIDEO]

Luca gio 17 agosto 2017

Attentato terroristico nella città spagnola: un furgone ha sfrecciato per molti metri ne La Rambla, colpendo diverse persone; in fuga con ostaggi l’autista

advertisement
Attentato a Barcellona: furgone sulla folla ne La Rambla [FOTO E VIDEO]

L’Europa torna a tremare per gli attentati. L’ultimo è avvenuto poco fa a Barcellona, ne La Rambla. La modalità è già conosciuta: un furgone ha falciato decine di persone, che stavano passeggiando tra negozi e ristoranti. L’autista del furgone si è rifugiato in un ristorante turco e ha preso alcune persone in ostaggio, al momento non si sa il numero preciso. Il colpevole sembra essere armato considerando che si sono uditi degli spari subito dopo il passaggio del furgone.

Per le vie colpite, molti i feriti a terra, le chiazze di sangue e le urla di disperazione. Subito è intervenuta la polizia spagnola e sono arrivate le ambulanze per soccorrere i molti feriti distesi per le vie vicine a Plaza de Catalunya. I poliziotti hanno isolato la zona dove il furgone si è fermato per cercare qualche prova o indizio in più. La metropolitana e i treni, delle linee che comprendono la zona della città colpita, sono stati fermati e chiusi. Le persone che erano all’interno dei negozi sono state chiuse all’interno per evitare maggiore confusione in strada e per proteggerle da ulteriori pericoli.

Al momento sembrano esserci stati due morti ma si tratta di un conteggio iniziale dato che i feriti sono veramente molti.

La corsa dell’attentatore è iniziata da Plaza de Catalunya e si è conclusa nel mercato della Boqueria, per un totale di 600 metri percorsi.

La Farnesina si è subito adoperata per capire se sono stati interessati alcuni italiani.

advertisement

AGGIORNAMENTO DEL 18/08/2017:
Sono stati trovati due italiani morti, un esperto informatico di Legnano e un ragazzo di Bassano del Grappa in vacanza con la fidanzata.
C’è stato un secondo attentato nella notte a Cambrils.
In fuga 4 giovani ragazzi, probabilmente legati ad entrambi gli attacchi: si tratta di Moussa Oukabir (17 anni), Mohamed Hychami (24), Younes Abouyaaqoub (22), di Ripoll, e Said Aallaa (18), di Ribes de Freser. (Foto diffusa dalla polizia).
Il governo spagnolo ha proclamato tre giorni di lutto nazionale.

20838491_1831756213505149_6995509136767057920_n

5ddd20889af07210aeb68ef3ee0b1634