advertisement

Argentina, tragica morte di tre sportivi francesi in uno scontro di elicotteri

Redazione mar 10 marzo 2015

Salvo per miracolo l’ex calciatore Sylvain Wiltord, anche lui partecipava al reality show

advertisement

Lutto e dolore in Francia per morte di Camille MuffatFlorence Arthaud e Alexis Vastine, tre sportivi francesi molto noti e apprezzati nel paese transalpino deceduti dopo un incidente tra due elicotteri. Il tragico episodio si è verificato a  La Rioja, in Argentina, dove si stavano svolgendo le registrazioni del reality show “Dropped”, una sorta di “Isola dei famosi” alla francese. Nell’incidente sono morte in totale 10 persone. Miracolato l’ex calciatore Sylvain Wiltord, che era stato appena eliminato e stava tornando in Francia.

Camille Muffat

Camille Muffat era un astro nascente del nuoto francese, anche se decise a sorpresa di ritirarsi dalle gare agonistiche a soli 25 anni nell’estate dello scorso anno. Fu la principale rivale di Federica Pellegrini, che spesso duellò con la Muffat. Si dice che la sua decisione di ritirarsi scaturì da un rapporto non più idilliaco col proprio allenatore, ma lei tagliò corto: “Mi ritiro per motivi personali”. Vantava un palmarès ricco di medaglie, podi e piazzamenti sia nelle gare europee che in quelle mondiali.

advertisement

Florence Arthaud

Florence Arthaud, 57 anni, fu una campionessa di vela. Molte imprese nella sua carriera: riuscì a battere il record della traversata del Nord Atlantico, e questo gli valse i soprannomi di “eterna fidanzata dell’Atlantico” e “piccola fidanzata dell’oceano”. Nel ’90 si aggiudicò la Route du Rhum, traversata in solitario dalla Francia all’isola d’Oltremare della Guadalupa. Una sua frase famosa, riportata oggi su molti social network, fu: “Il mare è semplicemente lo scenario più bello del mondo. Ho bisogno d’acqua per non essere triste”.

Alexis Vastine

Alexis Vastine, 28 anni, cioè il “pugile maledetto”. Commosse la Francia quando alle Olimpiadi di Londra scoppiò in lacrime dopo una sconfitta molto controversa ai quarti di finale. Anche a Pechino 2008 subì un’eliminazione molto discussa, e dovette accontentarsi della medaglia di bronzo. Cercava riscatto alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro, ma dopo Londra cadde in depressione e fu fermato da diversi infortuni. La vita non gli ha voluto concedere un’altra chanche.

Foto: Twitter

advertisement