advertisement

Amanda Knox in Italia al Festival della giustizia penale: scoppia la polemica

Redazione ven 14 giugno 2019

Amanda Knox parlerà delle sue vicissitudini processuali al Festival della giustizia penale a Modena, ma i legali di Meredith Kercher protestano.

advertisement
Amanda Knox in Italia al Festival della giustizia penale: scoppia la polemica

Amanda Knox è atterrata in Italia per partecipare al Festival della giustizia penale che si terrà a Modena sabato 15 giugno. A distanza di quasi 8 anni la 32enne statunitense ha deciso di tornare sul “luogo del delitto” in compagnia della madre, del fidanzato e di numerosi avvocati. Amanda ha prima partecipato ad un cocktail party “blindato” e sabato racconterà le sue vicissitudini giudiziarie in relazione al caso Meredith Kercher, uno dei “gialli” più oscuri e tenebrosi che hanno caratterizzato la cronaca nera italiana.

advertisement

Amanda Knox in Italia da “donna libera”

La Knox ci ha tenuto a specificare che torna in Italia  da “donna libera”, perché bisogna ricordare che alla fine la ragazza è stata totalmente assolta dall’accusa di omicidio nei confronti della britannica Meredith. Amanda fu prima condannata in primo grado, poi assolta in appello, condannata nuovamente a Firenze ed infine assolta con sentenza definitiva nel 2015. La stessa sorte toccò a Raffaele Sollecito e di fatto a pagare per l’omicidio di Meredith fu esclusivamente l’ivoriano Rudy Guede tuttora in carcere.

Protestano i legali della famiglia Kercher

La famiglia Kercher non ha preso certo bene la notizia considerando che ha perso una figlia, inoltre restano ancora molti i punti oscuri su cui non è stata fatta piena chiarezza. Il legale della famiglia di Meredith ha sbottato bollando come “inopportuna” la scelta di Amanda di ritornare in Italia e per di più ad un Festival della giustizia. “Farebbe bene a tenersi stretta la sentenza di assoluzione senza tentare di trovare consensi”– ha commentato l’avvocato.

LASCIA UN COMMENTO »