advertisement

Addio a Franco Califano, “er Califfo”

Redazione sab 30 marzo 2013

Si è spento nella sua abitazione ad Acilia (Roma) Franco Califano, il Califfo, all’età di 74 anni. Il cantautore romano era malato da tempo.

advertisement
Addio a Franco Califano, “er Califfo”

Una Pasqua tragica per il mondo della musica italiana. Si è spento nella sua abitazione ad Acilia (Roma) Franco Califano, il Califfo, all’età di 74 anni. Il cantautore romano era malato da tempo.

Quando tutto il resto è davvero noia – Cantautore, poeta, scrittore e attore, Franco Califano sembrava non stare mai fermo. Tra i suoi scritti più famosicitiamo  Ti perdo – Diario di un uomo da strada, Il cuore nel sesso, Sesso e sentimento e CalisutraStorie di vita e casi dell’amore raccontati dal maestro.  Del 2008 è, invece, l’autobiografia Senza Manette, scritta a quattro mani con Pierluigi Diaco. È stato anche interprete di fotoromanzi e attore cinematografico. Califano si è sempre presentato come un disincantato amante latino, un po’ cinico, un po’ romantico, vantando migliaia di conquiste femminili. Il pubblico lo ricorderà sempre per aver composto e talvolta interpretato molte canzoni ormai senza tempo.  Ma se c’è infatti un titolo che sintetizza la sua vita e la sua carriera, quello è «Tutto il resto è noia», una sorta di manifesto esistenziale.

advertisement

Un lento declino – I suoi ultimi anni sono stati difficili: aveva sperperato un patrimonio, il fisico, cui aveva sempre chiesto molto, cominciava a cedere e finì sui giornali perché aveva richiesto l’aiuto della legge Bacchelli. Il 18 marzo aveva cantato al Sistina di Roma. È stato sicuramente un personaggio scomodo, controverso, che ha messo in scena la sua vita al massimo e che, forse, ha amato davvero soltanto la musica, e noi lo vogliamo ricordare proprio in questo modo.