advertisement

Vigili nascosti con autovelox: motociclista arrabbiato li riprende [VIDEO]

Luca ven 6 ottobre 2017

Un motociclista padovano ha denunciato, su Facebook tramite un video-testimonianza, un posto di blocco difficilmente riconoscibile; rabbia nei confronti dei vigili

advertisement
Vigili nascosti con autovelox: motociclista arrabbiato li riprende [VIDEO]

In strada c’è l’obbligo di rispettare i limiti di velocità, per la sicurezza di tutti; per fare rispettare i limiti e molte altre regole, le forze dell’ordine fanno servizi di posto di blocco con autovelox, congegni elettronici, ormai conosciuti da tutti gli utenti, che fotografano la targa dell’auto. Si sono registrati molti casi in cui le stesse forze dell’ordine creano posti di blocco “selvaggi”, fatti in luoghi dove frenare risulta complicato e anche solo per qualche km/h in più si incappa nella multa.

advertisement

Un motociclista padovano, stufo di questa situazione, ha voluto documentare un caso successo pochi giorni fa. Mentre era in viaggio sulla sua moto, è passato davanti ad un posto di blocco con autovelox. Si è fermato in uno spiazzo, ha parcheggiato la moto e si è avvicinato ai vigili lì presenti. Subito gli agenti gli hanno chiesto i documenti e gli hanno comunicato la diffida all’utilizzo del telefono cellulare per fare video. L’uomo, arrabbiato, ha documentato la posizione, nascosta da una recinzione e difficilmente identificabile da chi era alla guida. Non si sa come sia finita la vicenda, sui social, dove ha postato la documentazione, molti lo lodano per il coraggio.

Credits:
-Il Mattino di Padova
-La Nuova Sardegna
-G’E local