advertisement

Eclissi di Luna: cosa sono e che succederà il 28 settembre

Giuseppe gio 3 settembre 2015

Le eclissi di Luna, a dispetto di quelle solari, si verificano molto più frequentemente, e il 28 settembre ne avremo una particolarmente “sanguinosa”.

advertisement
Eclissi di Luna: cosa sono e che succederà il 28 settembre

I cieli che sovrastano le nostre teste diventano spesso teatri di spettacoli davvero eccezionali. Tra questi, troviamo sicuramente le eclissi, un fenomeno che vede l’oscuramento, parziale o totale, del Sole o della Luna. Nel caso dell’eclissi solare, la Luna si troverà in una posizione tale da coprire, dalla prospettiva terrestre, il disco solare. Assistere ad un eclissi di questo genere, soprattutto in forma totale, è evento poco frequente. Ben più comuni sono invece le eclissi di Luna, dove l’ombra della Terra oscura il satellite, quando questo’ultimo è in fase di “piena” ed è allineato al sole.

L’effetto è, solitamente, piuttosto spettacolare: alcuni spicchi della Luna saranno spesso caratterizzati da una forte luce, mentre nel caso delle eclissi di Luna totali, avremo addirittura una colorazione completamente rossa, trovandoci di fronte a quella che viene definita più comunemente come Luna RossaNon sempre tali eclissi risultano però visibili: l’ultima è stata registrata il 15 giugno 2011, ed ha regalato uno spettacolo mirabile. Uno spettacolo che si ripeterà: l’eclissi di Luna del 28 settembre 2015 sarà completamente visibile, e prometterà una vera e propria “superluna insanguinata”.

advertisement

Se per noi tale fenomeno rappresenta un evento altamente spettacolare, non lo era certo per gli antichi: secondo numerose credenze popolari, infatti, l’apparizione della Luna Rossa portava con sé la premonizione di numerosi eventi nefasti. In realtà, tale colorazione si presenta per un motivo scientifico ben preciso: i raggi solari che colpiscono il nostro pianeta vengono quotidianamente assorbiti, ma solo parte di questi vengono riflessi; i colori blu-violetti vengono sparpagliati in tutte le direzioni (questo spiega il motivo della colorazione del cielo), mentre quelli rossi vengono diffusi in quantità minore, rimanendo sulla superficie. Durante l’eclissi di Luna, questa non verrà raggiunta direttamente dalla luce del sole, di conseguenza riceverà quella rifratta della Terra, che sarà in prevalenza rossa proprio per il discorso fatto poc’anzi.

Lo spettacolo della luna insanguinata sarà visibile, qui in Italia, verso le 2 di notte; la prossima eclissi di Luna totale visibile è invece prevista per il 27 luglio 2018.