advertisement

Cancellato un programma di Rai Uno per frasi sessiste sulle donne dell’Est

Luca lun 20 marzo 2017

“Parliamone Sabato” cancellato dal palinsesto della Rai per aver trasmesso una discussione sulle donne dell’Est durante la quale sono state fatte vedere alcune frasi sessiste

advertisement
Cancellato un programma di Rai Uno per frasi sessiste sulle donne dell’Est

In televisione i programmi che vanno in onda trattano sempre argomenti attuali e rispettano l’opinione di tutti senza offendere. In questi giorni però sta girando la notizia della chiusura del programma “Parliamone Sabato” che andava in onda su Rai Uno. Le motivazioni sembrano risalire a sabato scorso quando durante la puntata andata in onda si è parlato delle donne dell’Est considerando il doppio rapporto avuto dal neo eletto presidente degli Stai Uniti, Donald Trump, con due donne provenienti da quei paesi.

L’elenco

Durante il programma, la conduttrice ha presentato un elenco con queste frasi: 1) Sono tutte mamme, ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo; 2) Sono sempre sexy, niente tute né pigiamoni; 3) Perdonano il tradimento; 4) Sono disposte a far comandare l’uomo; 5) Sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa; 6) non frignano, non si appiccicano e non mettono il broncio. Frasi che anche dagli ospiti presenti in studio sono state criticate negativamente.

Le critiche

advertisement

La critica viene rivolta alla redazione del programma e alla conduttrice Paola Perego, colpevoli di aver mandato in onda alcune frasi completamente sessiste e razziste. Molte donne si sono sentite offese, soprattutto italiane, e hanno chiesto a gran voce le dimissioni della Perego e la chiusura del programma. Solo successivamente si è capito che la lista è stata estrapolata da un sito internet che riporta notizie ironiche e solo leggermente adattata alla trasmissione.

La decisione

Nella mattinata odierna, lunedì 20 marzo, è arrivata l’ufficialità della chiusura del programma causata appunto da quell’episodio. Anche la Presidente della Camera, Laura Boldrini, tramite un post su Facebook, ha condannato atteggiamenti simili contro le donne e invitato a non seguire questi punti.

i-motivi