advertisement

Bagarinaggio per il concerto di Ed Sheeran a Torino, scoppia la protesta

Luca gio 2 febbraio 2017

Inspiegabilmente sold-out dopo pochi minuti i biglietti del concerto del cantante britannico; gli stessi biglietti sono su altri siti a prezzi stratosferici

advertisement
Bagarinaggio per il concerto di Ed Sheeran a Torino, scoppia la protesta

Solo qualche mese fa era successo per il concerto in Italia di Adele, degli U2 e dei Coldplay e ora la storia si ripete. Il cantante è diverso ma le circostanze sono le stesse. Stiamo parlando del concerto a Torino, al Pala Alpitour, della star Ed Sheeran, cantante britannico che spopola soprattutto tra i più giovani. L’evento si terrà tra circa un mese, il 16 e il 17 marzo 2017 e ha raccolto molte aspettative dato che sono le prime due date europee del suo nuovo tour. La vendita dei biglietti iniziava oggi, 02 febbraio 2017, alle ore 11:00 online sul sito ticketone.it e i prezzi partivano da circa 40€ fino ad arrivare a circa 60€ dipendentemente dalla distanza dal palco.

Cattura

advertisement

Considerando la rarità dell’evento, tutti erano pronti ad accaparrarsi qualche biglietto per andare ad ascoltare il loro cantante preferito ma già dopo pochi minuti il palazzetto era sold-out. La protesta è esplosa immediatamente sui social in quanto si è scoperto subito che alcune persone avevano comprato una grande quantità di biglietti in modo da rivenderli a cinque-sei volte il prezzo originale su altri siti o sui social network. La polemica per questa compravendita di biglietti è attiva da mesi ma sembra che non si riesca a fare nulla a riguardo in quanto vengono considerate come trattative tra privati; intanto sono nate numerose petizioni per tentare di fermare questi casi.

Cattura3 Cattura4